Home PRIMO PIANO Roma, per i dipendenti comunali obbligatorio il Green pass per entrare in...

Roma, per i dipendenti comunali obbligatorio il Green pass per entrare in mensa

STORIE DI MICROCREDITO DI ROMA CAPITALE MOSTRA IN PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO

Da settembre il Green pass debutta anche nelle mense e nei bar interni destinati agli impiegati comunali. È già in lavorazione una circolare che verrà diramata la prossima settimana. In sintesi, chi sarà sprovvisto della certificazione verde non potrà accedere ai locali dei vari distaccamenti e dovrà trovare un’alternativa al pranzo in mensa.

Al momento fa eccezione il bar del Campidoglio, non considerato un locale di ‘somministrazione’ in quanto sprovvisto di sgabelli accanto ai tavoli. La giunta della sindaca Raggi si allinea così alla Faq pubblicata dal governo tre settimane dopo l’entrata in vigore dell’ultimo Decreto legge, che vieta l’ingresso in mensa ai lavoratori non muniti di certificazione verde.

Non c’è un numero certo sugli sprovvisti di Green Pass tra i circa 24mila lavoratori comunali, ma secondo una stima della Cisl Funzione pubblica sarebbero circa il 30% quelli non vaccinati. Per loro si prevede una pausa pranzo alternativa, fatta di lunch box o delivery da consumare all’esterno o in appositi spazi.

I sindacati contestano la mancanza di una norma in merito. Il divieto di ingresso in mensa senza certificato verde è sostenuto, secondo Cgil, Cisl e Uil, solo dalla Faq presente sul sito governativo. Ma nonostante le perplessità i malumori espressi sono stati limitati. Le preoccupazioni più importanti riguardano invece la ripresa della scuola a partire dal primo settembre, quando debutterà l’obbligo vaccinale per gli impiegati degli asili nido gestiti dal Comune.