Home NOTIZIE CULTURA E SPETTACOLO Sanremo 2022, attesa per Checco Zalone. Amadeus: “Dividerà ma è nel...

Sanremo 2022, attesa per Checco Zalone. Amadeus: “Dividerà ma è nel suo stile”

Tutto pronto per la grande kermesse in diretta su RAI Uno, dal 1 al 5 febbraio prossimo. Sanremo, lo sappiamo, è il Festival delle polemiche e degli scandali, dal bar ai social è tutto un proliferare di discussioni, contraddizioni, ipotesi, emozioni. Il popolo del Festival si spacca anche stavolta: Checco Zalone super ospite alla 72ma edizione del Festival di Sanremo farà discutere? Farà ridere? Farà battute politicamente scorrette, scomoderà il Quirinale? Non si sono spente le polemiche per la “non eccezionalità” della presenza di Laura Pausini, super ospite della seconda serata per la quinta volta di seguito sul palco dell’Ariston (la ripetitività degli inviti toglie lustro alla super ospite, amatissima in tutto il mondo e vincitrice del Golden Globe?) che sono iniziate quelle su Checco Zalone, iconico regista-attore, recordman di incassi del cinema italiano.

Amadeus: il Festival senza le polemiche non è il Festival:
Così Amadeus in queste ultime ore, intervistato in una notissima emittente, radio ufficiale del festival e ripreso dalle agenzie “Guai se a Sanremo non ci fossero le polemiche, conosco Checco da tempo, abbiamo lavorato molti anni fa insieme a Italia1. E’ un artista trasversale, un personaggio particolare con un’ironia tutta sua, un suo stile riconoscibile. Probabilmente dividerà, farà parlare, ma è nel suo stile”. Continua il conduttore – “Zalone non è mai stato a Sanremo, così come Cesare Cremonini: è un piacere che il palco dell’Ariston sia calcato da persone che non ci siano mai state”, ha aggiunto il direttore artistico e conduttore del Festival, che quest’anno fa la sua “triplete”.
Secondo anno Covid per il Festival di Sanremo ed il ritorno del pubblico in sala, capienza al 100%:
Continua Amadeus “E’ senz’altro la gioia più grande, rivedere il pubblico nell’Ariston, la cosa che ci emoziona di più. Certo, torniamo con tutte le precauzioni ed i protocolli attivati, con le mascherine Ffp2 ed il Green Pass ma con l’applauso del pubblico. L’immagine dello scorso anno con la sala vuota non potremo dimenticarla mai. Ora teatri e cinema possono contare sulla capienza totale: è un’immagine bellissima, speriamo che continui sempre e speriamo che il Festival si svolga in totale serenità”.

Una nota sulla splendida scenografia firmata Gaetano e Chiara Castelli, ammirata in anteprima dalle pagine social ufficiali del Festival, restituirà secondo il direttore artistico-conduttore “un’immagine pazzesca”. Insomma, grande attesa per i super ospiti e in particolare per Checco, in una delle cinque serate del festival non ancora svelata. Ma soprattutto, canterà la “vacinada“, lanciata la scorsa primavera e cantata in uno spagnolo improbabile, per ironizzare su paure e speranze legate ai vaccini?

Si ringrazia per la foto musicfun.it