Home ULTIME NOTIZIE Frana a Ischia, i soccorritori alla ricerca dei dispersi

Frana a Ischia, i soccorritori alla ricerca dei dispersi

NAPOLI (ITALPRESS) – Ha un nome, Eleonora Sirabella, la prima vittima accertata nella frana di Ischia. Trentuno anni, commessa in un negozio sull’isola, viveva con il compagno che ancora risulta disperso, in una delle zone, quella del Rarone, più colpite dalla frana. Il suo corpo è stato ritrovato nei pressi di via Celaro, sotto un metro e mezzo di fango. I soccorritori sono stati a lavoro tutta notte per cercare di ritrovare gli 11 dispersi. Le forze dell’ordine hanno invece proseguito le operazioni di sgombero dalle abitazioni dei circa 200 sfollati. Alle 11 a Palazzo Chigi si terrà il Consiglio dei ministri per la dichiarazione dello stato di emergenza. Continua, intanto, il maltempo: oggi ancora allerta arancione in Campania. “Ci sarà tempo per capire come e perchè si è verificata questa terribile tragedia. Ci sono persone travolte dal fango che non rispondono alle chiamate. A me preme sottolineare che tutto il personale dei Vigili del fuoco presente ad Ischia è intervenuto immediatamente e l’invio di ulteriori uomini e mezzi è stato tempestivo, nonostante le gravi difficoltà dovute al maltempo che ha reso tutto estremamente più complicato”, ha dichiarato in un’intervista a La Stampa, il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi. Alle 8.30 è stato convocato in Prefettura a Napoli un nuovo Tavolo tecnico di coordinamento dei soccorsi.
“Le ricerche non si fermano. Ci sono anche dei minori e quindi questo ci spinge ad andare avanti. Gli sfollati sono ospitati negli alberghi, una sessantina di persone hanno preferito organizzarsi personalmente. Oggi la priorità resta trovare i dispersi”. Cos’ il sindaco di Lacco Ameno (Na), Giacomo Pascale, a Rainews24, dopo la notte trascorsa dai soccorritori impegnati nelle ricerche dei dispersi a causa della framna che ieri ha colpito Ischia. “Oggi finalmente non piove, l’allerta resta fino alle 18, c’è tanta partecipazione e a chi si sta occupando attivamente va il nostro ringraziamento”, ha aggiunto il primo cittadino che, in vista del Consiglio dei ministri in programma alle 11, chiede “al governo di non essere dimenticati e non vivere l’esperienza vissuta con il terremoto. La macchina organizzativa con il commissario Legnini deve andare avanti”.
(ITALPRESS).
-foto agenziafotogramma.it-