Home NOTIZIE CRONACA Latina: ordigni, odio razziale e volantini per “macellare” i poliziotti. Arrestati due...

Latina: ordigni, odio razziale e volantini per “macellare” i poliziotti. Arrestati due ventenni

Un poliziotto con la gola tagliata e la scritta “Macelliamo i Maiali”. Questo compariva nei volantini distribuiti nell’area di Terracina soprattutto nei parchi frequentati da adolescenti, ma anche davanti al commissariato. Due ventenni sono stati arrestati con l’accusa di fabbricazione e possesso di materiale esplodente, minaccia grave nei confronti di appartenenti alla Polizia di Stato, propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa.

Il primo volantino, da cui sono partite le indagini, era stato lasciato lo scorso settembre proprio su un’auto della Polizia parcheggiata fuori dal commissariato di Terracina. Sul foglio l’immagine di una persona incappucciata che taglia la gola ad un poliziotto in divisa, con la scritta “Slaughter Pigs” ossia Macelliamo i Maiali. Erano inoltre stati aggiunti simboli  riconducibili ad una associazione terroristica suprematista statunitense – «AtomWaffen Division»- che promuove ideologie nazifasciste e discriminatorie.

Elementi sufficienti per cercare di rintracciare gli autori del messaggio minatorio. Non si trattava infatti di un caso isolato come hanno scoperto gli agenti e la Digos di Terracina. Per promuovere le loro idee i due ragazzi avevano tappezzato parchi e strade cittadine. Una vera propaganda di odio razziale ed etnico per creare un gruppo nazifascista violento confermata dall’analisi di pc e smartphone durante la perquisizione. A casa dei due sono state trovate anche armi da taglio e un ordigno artigianale con potenzialità micidiali.