Home NOTIZIE ATTUALITÀ Forze dell’ordine, da oggi scatta l’obbligo vaccinale: cosa cambia

Forze dell’ordine, da oggi scatta l’obbligo vaccinale: cosa cambia

Un'indagine interna accerta: solo il 25% delle multe viene incassato

Da oggi l’obbligo di vaccinazione scatta anche per il personale scolastico e le forze dell’ordine. Gli addetti del comparto Difesa, sicurezza e soccorso pubblico dovranno quindi dotarsi di Super Green pass per lavorare. Chi ne è sprovvisto rischia la sospensione, una multa salata e il ritiro temporaneo della “tessera di riconoscimento, la placca, l’arma in dotazione e le manette”.

Gli agenti non vaccinati o guariti dal Covid da meno di sei mesi hanno 5 giorni, a partire da oggi, per dimostrare di aver prenotato la dose entro i successivi 20 giorni. Solo così potranno salvare il posto, a meno che non possano dare prova di essere esenti dall’obbligo vaccinale. Chi verrà scoperto a lavoro senza Super Green pass verrà sanzionato con una multa da 600 a 1.500 euro. Chi non controlla invece potrebbe ricevere un’ammenda fino a 1000 euro.

L’obbligo vale per tutti, anche per gli assenti dal servizio, e l’eventuale sospensione ha effetto immediato. Secondo una stima dei sindacati di categoria i dipendenti delle forze dell’ordine non vaccinati sarebbero circa 50.000, con percentuali variabili. Quasi il 9% dei carabinieri non -è vaccinato, per un totale di circa 5mila agenti. Il numero sale leggermente tra gli agenti di polizia, tra i 5 e i 7mila non coperti.

Dati comunque in miglioramento rispetto a pochi mesi fa, quando la percentuale dei non vaccinati nelle Forze armate era circa il 20%. La ministra dell’Interno Luciana Lamorgese ha intanto ribadito che dall’introduzione dell’obbligo vaccinale “si attende un’ulteriore spinta ad aderire alla campagna da parte degli operatori”.