Home NOTIZIE ATTUALITÀ Riscaldamenti Roma, Gualtieri firma la nuova ordinanza: cosa prevede

Riscaldamenti Roma, Gualtieri firma la nuova ordinanza: cosa prevede

ROBERTO GUALTIERI SINDACO LUIGI COLDAGELLI PORTAVOCE

A Roma arriva il freddo e Gualtieri firma una nuova ordinanza con la quale anticipa l’accensione dei riscaldamenti nella Capitale. Quattro ore al giorno, al netto di deroghe, fino al 21 novembre, quando invece le ore diventeranno dieci. L’ordinanza, si legge sul sito del Comune, è stata firmata e ha validità da lunedì 14 novembre.

Fa sapere il Comune di Roma: “Viene dunque anticipata l’accensione al 14 novembre 2022, con limitazione di massimo 4 ore al giorno, dopo il 21 novembre via libera per 10 ore, come era previsto dalla precedente Ordinanza e che dispone come utilizzare gli impianti di riscaldamento nella Capitale, con la riduzione del periodo di esercizio fino al 31 marzo 2023 ed il funzionamento massimo di 10 ore al giorno, da scegliere nella fascia compresa tra le ore 5.00 e le ore 23.00”.

Cambiano anche le regole sulla temperatura, che dovrà essere bassata di un grado rispetto al passato. La temperatura massima prevista, infatti, è di 17 gradi per gli edifici industriali ed artigianali e di 19 gradi per tutti gli altri. In entrambi i casi è possibile una tolleranza di 2 gradi.

Scrive il Campidoglio: “Sono previste deroghe. Sia il periodo di accensione che il tetto massimo di ore non valgono per strutture sanitarie, case di riposo, scuole materne e nidi, piscine e saune, sedi diplomatiche non ubicate in edifici condominiali”.

G.