Home SPORT CALCIO Lazio, Radu resta un altro anno: in entrata si lavora per Carnesecchi

Lazio, Radu resta un altro anno: in entrata si lavora per Carnesecchi

Un altro anno di Lazio, Radu resta a casa. Il difensore romeno, arrivato a Roma nel 2008 dopo l’esperienza con la Dinamo Bucarest, ha firmato il rinnovo di contratto che lo lega ai biancocelesti per un’altra stagione. Ora manca solo la firma, ma l’accordo è arrivato: il difensore classe 1986 vivrà il suo sedicesimo campionato con la maglia della Lazio.

È il re delle presenze in maglia biancoceleste, come lui nessuno a Roma. Ha superato da un pezzo Favalli, fermo a quota 408. Radu lo ha scavalcato e svetta in cima alla speciale classifica con 424 partite. Il prossimo anno avrà l’occasione di aggiornare le statistiche, diventando di fatto irraggiungibile.

Anche Sarri, nell’ultima stagione, ha capito la sua importanza. Non si tratta solo di esperienza e leadership, Radu, quando chiamato in causa, è ancora un giocatore affidabile. Può giocare al centro e in alternativa come terzino, Mau lo ha provato in entrambe le posizioni ricevendo risposte importanti.

La firma di Radu smuove il mercato laziale, che esplora e attende. È in stallo la posizione di Milinkovic-Savic, per cui non sono ancora arrivare proposte ufficiali. Intanto la Lazio si muove sul mercato in entrata: le priorità sono un portiere – Strakosha non ha rinnovato – e due difensori, uno dei quali sostituirà Luiz Felipe. In pole rimane Carnesecchi, portiere dell’Atalanta. Il club studia la formula migliore: potrebbe essere un prestito oneroso con riscatto la prossima stagione fissato a 10-12 milioni di euro.