Home PRIMO PIANO Vaccini Lazio, sospese le somministrazioni delle prime dosi causa tagli Pfizer. D’Amato:...

Vaccini Lazio, sospese le somministrazioni delle prime dosi causa tagli Pfizer. D’Amato: “Priorità ai richiami”

RICHIAMO VACCINO ANTI COVID-19 PER IL PERSONALE MEDICO ALL’OSPEDALE SPALLANZANI VACCINI VACCINAZIONE VACCINAZIONI CONTRO IL CORONAVIRUS OPERATORE SANITARIO OPERATORI SANITARI MEDICI

Da oggi nel Lazio sono sospese le somministrazioni delle prime dosi del vaccino fino a nuovo ordine. Lo ha deciso la Regione a causa dei ritardi e dei tagli del 29% nelle consegne da parte dell’azienda farmaceutica americana Pfizer.

“Si chiede di sospendere fino a nuova comunicazione – si legge nella nota della Regione indirizzata ad Usl, Aziende ospedaliere, Policlinici universitari ed Ircss – la somministrazione delle prime dosi di vaccino a qualunque categoria di popolazione, sottoponendo a richiamo solo i soggetti che hanno ricevuto la prima dose“.

D’Amato: “Priorità ai richiami”

“Priorità assoluta” ai richiami “per completare la copertura vaccinale”, spiega l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato, alle prese con la difficile programmazione del piano che rischia di rallentare la campagna anti Covid a causa dell’incertezza della distribuzione di Pfizer. “Bisogna aggiornare la strategia europea – conclude D’Amato – e guardare anche ad altri vaccini”.

Per quanto riguarda “la programmazione delle vaccinazioni agli over 80“, che dovrebbe partire dal primo febbraio, “verranno fornite ulteriori indicazioni non appena ricevute informazioni certe sulle prossime consegne”.

Roma, emergenza medici di base

Oltre all’arrivo “a singhiozzo dei lotti vaccinali”, nella Capitale preoccupa anche la fuga dei medici di base. L’emergenza sanitaria e un elefantiaco sistema burocratico ha fatto schizzare le richieste di pensionamento. I medici di famiglia avranno un ruolo primario nella fase due della campagna vaccinale e la richiesta è una “maggiore assistenza” e una “riorganizzazione del sistema” per non farsi trovare impreparati.