Home NOTIZIE ATTUALITÀ Lazio, nuove regole per il commercio: le associazioni di categoria si oppongono

Lazio, nuove regole per il commercio: le associazioni di categoria si oppongono

HIGH QUALITY FOOD HQF INDUSTRIA ALIMENTARE PRODUZIONE, SELEZIONE E DISTRIBUZIONE FINE FOOD MACELLERIA CARNE HAMBURGER

Con il primo Regolamento attuativo del Testo Unico del Commercio presentato ieri, potrebbero cambiare le regole per i negozi di generi alimentari. Fosse approvato, in macelleria si potrebbe mangiare un hamburger sul posto e in un’alimentari un panino seduti al tavolo. Magari, se possibile, anche all’esterno.

Novità a cui vanno aggiunte regole semplificate per l’ampliamento e l’apertura di nuovi locali. Regole che non convincono però le associazioni di categoria. Il presidente della Fipe Confcommercio, Sergio Paolantoni ha detto che “siamo contrari, questo testo non è stato concordato con nessuna delle associazioni di categoria. Poi è una moltiplicazione delle attività, e allora è giusto che a questo punto che i ristoranti vendano il pesce ed i bar il prosciutto a peso”.

Ha poi aggiunto: “E soprattutto siamo contrari al rilascio di nuove occupazioni di suolo pubblico che creerebbe ancora maggior confusione in un momento di regolamentazione post Covid”. Sulla stessa scia Claudio Pica, presidente della Fiepet Confesercenti: “A Roma mancano i regolamenti per il rilascio di nuove somministrazioni e soprattutto quello per l’occupazione di suolo pubblico con sedie e tavolini, che dovrebbe arrivare a dicembre. Questa soluzione della Regione potrebbe creare ulteriori problematiche soprattutto nel centro storico già oberato da tanti esercizi e dai contrasti con i residenti. La Fiepet è contraria a questa norma e chiederà un incontro a Orneli”.

Ieri, l’assessore Orneli, nel presentare il nuovo testo, aveva spiegato: “Il commercio non solo ha un peso rilevante sul Pil della Regione, ma rappresenta un asset imprescindibile per la vivibilità e il recupero sociale dei quartieri, a partire da quelli di periferia. Con l’approvazione da parte dell’XI Commissione del Regolamento delle attività commerciali in sede fissa e le forme speciali di vendita registriamo un grande passo avanti per il settore perché avremo procedure più snelle; ringrazio per il lavoro svolto la Commissione Sviluppo Economico e Attività produttive del Consiglio regionale presieduta da Marietta Tidei”, ha concluso l’assessore allo Sviluppo economico del Lazio.