Home NOTIZIE CULTURA E SPETTACOLO Roma, ricomposta la mano della statua di Costantino

Roma, ricomposta la mano della statua di Costantino

La mano della statua colossale di bronzo di Costantino è stata ricomposta con il frammento del dito mancante

Quest’anno ricorrono i 65 anni del gemellaggio tra Roma e Parigi e i 150 anni di Roma Capitale. Una congiuntura che viene degnamente celebrata con una grande novità: la ricomposizione della mano della statua colossale di bronzo di Costantino con il frammento del dito mancante custodito fino ad ora a Parigi.

Grazie alla collaborazione tra Roma e il Louvre, dopo quasi 500 anni, l’opera è visibile nella sua magnificenza, grazie anche all’attività dei ricercatori che hanno permesso l’associazione tra il dito e la statua di Costantino, come ha affermato Virginia Raggi.

La si potrà ammirare nei Musei capitolini, che, con il primato di essere il più antico museo al mondo, quest’anno celebrano i 550 anni dalla donazione di papa Sisto IV del nucleo delle opere che ha dato vita alla collezione dei Musei Capitolini. In concomitanza anche con la loro riapertura al pubblico, sarà un ottimo modo per i romani e i turisti di ammirare questa bellezza.