Home SPORT CALCIO Lazio spettacolo con il Milan, Sarri: “Champions? Cerchiamo di dare il massimo”

Lazio spettacolo con il Milan, Sarri: “Champions? Cerchiamo di dare il massimo”

STADIO DEI MARMI OLIMPICO FORO ITALICO

Una Lazio così non si era mai vista. Ha rifilato quattro gol ai campioni d’Italia in carica, annichilita dall’onda d’urto biancoceleste. Prorompente, precisa, senza foga. Una Lazio perfetta, appunto. E pensare che il 2023 era iniziato male, con un punto in due partite. La ripartenza è iniziata da Reggio Emilia, dalla vittoria esterna con il Sassuolo, è passata per l’exploit di ieri sera, in un Olimpico strapieno.

Ora l’obiettivo Champions si fa più concreto di un sogno, anche se Sarri continua a ribadirlo: a questa squadra servono due innesti importanti per puntare in alto. Al momento l’allenatore biancoceleste si gode l’euforia di un ambiente caricato dai quattro gol rifilati a Leao e compagni. La corsa al quarto posto si è fatta avvincente, resa possibile dalla stangata alla Juventus.

Sarri, al termine della gara, ai microfoni di Dazn, ha detto: “Sinceramente appena è finita la partita mi è passata per la testa quella con la Fiorentina che sarà difficilissima. Viviamo in una piazza bellissima ma anche particolare. Riuscire a mantenere equilibrio è l’aspetto più importante”.

Su una lotta scudetto a cui pensare per il futuro: “Un’idea non la possiamo avere di questo tipo, di questo tipo solo sogni, l’importante è focalizzarci sulla prossima partita e non pensare a lungo periodo e mantenere l’adrenalina su livello alto anche nelle prossime partite, cosa che è stata la nostra pecca. Era uno degli aspetti su cui abbiamo preparato la partita, approfittare che i difensori aprano gli spazi, i movimenti che Felipe ne apriva ancora di più e cercarsi di infilare dentro a grande velocità”.

L’obiettivo rimane la Champions: “Non ci siamo mai nascosti e mai esposti, abbiamo detto che cerchiamo di fare il massimo e a fine anno tireremo le somme, ho espresso la mia opinione. Sulla carta le altre sono più attrezzate di noi e non vuole dire che non daremo il meglio. Oggi ci siamo fatti un regalo e siamo cosi rimasti in classifica, giocando con avversari che ci hanno messo sempre in difficoltà. Se il Napoli è messo bene in classifica non è altro che motivo di soddisfazione”.

Infine, l’allenatore biancoceleste ha ringraziato i tifosi: “Visto che non l’ho fatto a Reggio Emilia ci tengo a ringraziare il nostro pubblico, ci hanno fatto sentire in casa al Mapei e ci hanno spinto alla vittoria. Questo pubblico posso solo ringraziarlo”.

G.