Home NOTIZIE ATTUALITÀ Roma, gli studenti scendono in piazza per il ‘no Meloni day’

Roma, gli studenti scendono in piazza per il ‘no Meloni day’

RIAPERTURE AREE ARCHEOLOGICHE E MUSEI CIVICI, AREA ARCHEOLOGICA DEL CIRCO MASSIMO

Sfileranno per le vie del centro, dal Colosseo al Circo Massimo, gli studenti romani al grido di ‘no al governo Meloni’. Si sono riuniti alle 9 e protesteranno fino alle 14. Il corteo partirà da da piazzale Ugo La Malfa per arrivare a viale di Trastevere, passando per via delle Terme Deciane, via di Santa Prisca, piazza Albania, piazza di Porta San Paolo, via Marmorata, piazza dell’Emporio, Ponte Sublicio, piazza e via di Porta Portese, via Girolamo Induno e viale di Trastevere.

Il motivo della protesta? Lo spiegano gli organizzatori della protesta (UdU e Rete degli Studenti): “Abbiamo chiesto a questo nuovo Governo di abbandonare la retorica della meritocrazia e di provare a ragionare di un chiaro e netto investimento sul futuro dell’istruzione di questo Paese. A oggi, invece, tutto ciò che abbiamo ricevuto sono state silenzio e manganellate. Nessuno parla di scuola e università nella legge di bilancio ormai alle porte. Questo governo ha un solo merito: quello di non averne nessuno”.

All’Adnkronos Alice Beccari, responsabile comunicazione dell’Unione degli Studenti, spiega che viene chiesto “un modello alternativo della scuola rispetto a quello proposto dal governo attuale così come rispetto a quelli precedenti. Riguardo al ‘merito’ noi protestiamo: il diritto allo studio deve essere sempre garantito a tutte e a tutti senza distinzioni di sorta. Le nostre rivendicazioni – spiega poi Beccari – si basano su cinque pilastri: diritto allo studio, istruzione integrata al posto dell’alternanza scuola-lavoro, benessere psicologico, più rappresentanza e più diritti per gli Studenti e le studentesse”.

La manifestazione comporterà diverse modifiche alla viabilità della Capitale. Nelle zone interessate al corteo sono scattati i divieti di sosta, con rimozione dei veicoli parcheggiati.

G.