Home NOTIZIE SPORT Serie A, il Milan passa a RedBird: c’è la firma

Serie A, il Milan passa a RedBird: c’è la firma

VIA ROSELLINI 4 LEGACALCIO SEDE SERIE A SERIE B

C’è la firma, ora manca solo l’ufficialità. Il Milan passa a RedBird. In queste ore Gerry Cardinale, il capo del fondo USA, ha firmato il contratto di acquisizione della maggioranza del Milan dal fondo Elliott. L’annuncio arriverà a breve, mentre per il ‘closing’ i tempi saranno più lunghi. Elliot lascia quindi la presidenza rossonera dopo aver acquisito nel 2018 dall’imprenditore cinese Li Yonghong, la maggioranza del Milan.

RedBird riparte dal punto più alto della storia recente rossonera: lo scudetto vinto da Giroud e compagni rilancia il club verso un’altra stagione di successi, dopo un lungo periodo in cui ha faticato a imporsi a grandi livelli.

Chi è RedBird

Sul sito ufficiale di RedBird Capital Partners, si possono acquisire informazioni utili a comprendere chi sia e come operi la società d’investimento americana fondata nel 2014: “RedBird investe con una mentalità imprenditoriale e di costruzione di società, con un’enfasi sui rendimenti azionari su periodi di detenzione più lunghi. La rete di fondatori e imprenditori di RedBird è fondamentale per la sua strategia d’investimento, e il suo gruppo altamente selezionato di partner sono co-investitori attivi che forniscono un supporto di capitale scalabile”; la società “costruisce business insieme al suo EFO Network, un gruppo di oltre 400 membri che hanno reperito oltre 1.600 opportunità di investimento dalla fondazione dell’azienda nel 2014”.

Scaroni e la cessione del Milan

Il presidente del Milan, Paolo Scaroni, intervenuto a margine dell’assemblea Anfia a Firenza, ha confermato la fase conclusiva della trattativa per la cessione del club: “Tutto sta andando come previsto. Credo che nei prossimi giorni si concretizzerà la trattativa con il nuovo fondo proprietario, anche se poi tra signing e closing passerà qualche mese. Io mi auguro che ci sia una situazione definita in modo da poter affrontare il mercato che abbiamo davanti a noi con una proprietà chiara perché questo agevola la vita a tutti”.