Home NOTIZIE ATTUALITÀ G20, il settore da cui si ripartirà? Il turismo sicuro

G20, il settore da cui si ripartirà? Il turismo sicuro

Per parlare di turismo bisogna trovare una strada per riattivare la fiducia e la sicurezza nel viaggiatore, proponendo un turismo sicuro

TURISTI, GRUPPO, TURISMO

Una Roma senza turisti è insolita da vedere, ma secondo un sondaggio quasi la totalità degli italiani, l’82%, è favorevole al vaccino. Questo potrebbe dare una speranza per il ritorno a viaggiare, ma in sicurezza.

Tra le cose che più mancano agli italiani in questo periodo di pandemia al primo posto ci sono i viaggi. Parlare di turismo, dopo un periodo particolare come quello che si sta vivendo, implica cambiare il modo di pensarlo. Bisogna quindi cercare di riattivare la fiducia e la sicurezza nel viaggiatore con l’introduzione ad esempio del green pass, il sistema di gestione dei nuovi certificati digitali covid pensato dall’Unione europea.

Nella bozza del documento della riunione dei ministri del Turismo del G20 vengono elencate delle azioni da intraprendere in 7 aree chiave, tra cui una mobilità sicura, inclusiva e sostenibile. Roma decide quindi di puntare sul turismo, puntare quindi su una delle aree fondamentali per la ripresa economica italiana. Quello che è il settore più colpito dalla pandemia, con un calo del 73% a livello globale degli arrivi turistici internazionali, sarà il settore che darà la spinta per la ripresa. Il presidente della Federalberghi, Roscioli, ha annunciato un boom di prenotazioni last minute. Che questo sia effettivamente un segnale di ripresa? Al momento si prevede per il weekend un aumento di turisti che torneranno a ripopolare le vie della Capitale.