Home NOTIZIE ATTUALITÀ Aria condizionata in macchina, si possono prendere multe fino a 444 euro

Aria condizionata in macchina, si possono prendere multe fino a 444 euro

MULTE POLIZIA ROMA CAPITALE, MULTA CONTRAVVENZIONE CONTRAVVENZIONI MULTE POLIZIA ROMA CAPITALE VIGILE VIGILI MUNICIPALE URBANO INFRAZIONE INFRAZIONI STRADALE STRADALI, AUTO IN SOSTA

Ebbene sì, l’utilizzo dell’aria condizionata in macchina, in determinate circostanze, può portare ad una multa, salata, addirittura fino a 444 euro. Le legge in questione, però, non è stata introdotta recentemente, ma solo nel 2007 – per poi essere modificata nel 2010 e fino all’aprile di quest’anno – allo scolpo di limitare l’inquinamento.

Quando, però, scatta la multa a causa dell’utilizzo dell’aria condizionata in macchina? Niente paura: mentre si sta guidando non vi sono limiti: l’aria condizionata può essere utilizzata senza riserve. Al contrario non è possibile invece accenderla quando l’auto è ferma. Quando, cioè, si è in sosta e non in marcia.

Se un vigilie s’imbatte in una macchina in sosta, col motore acceso e l’aria condizionata, può fare una multa, anche molto salata. L’articolo 1 comma c dello stesso articolo 157, definisce il concetto di “sosta”.

Per sosta si intende “la sospensione della marcia del veicolo protratta nel tempo, con possibilità di allontanamento da parte del conducente”. Diverso quindi dal concetto di ”arresto o interruzione” della marcia che può essere dovuta ad esempio al traffico. Ancora diversa la “fermata” intesa come, “temporanea sospensione della marcia anche se in area ove non sia ammessa la sosta, per consentire la salita o la discesa delle persone, ovvero per altre esigenze di brevissima durata”, come spiegato dal codice stradale.

G.