Home NOTIZIE CRONACA Case Ater, oltre un miliardo di affitti non riscossi

Case Ater, oltre un miliardo di affitti non riscossi

immagine di repertorio

Oltre un miliardo di euro di morosità accumulati dall’Ater di Roma negli ultimi anni. Una pesante situazione debitoria dovuta principalmente ai mancati introiti dai canoni di locazione. In sostanza, oltre 35mila famiglie abitano in case dell’Ater ma non pagano il canone. Così la morosità è arrivata a toccare, per la precisione, quota 1,2 miliardi di euro.

Il dato è emerso ieri, nel corso dell’audizione in commissione regionale Urbanistica e Politiche abitative, a cui ha preso parte il nuovo direttore generale dell’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale, Luca Luigi Manuelli. A richiedere la presenza del nuovo dg, per avere chiarimenti sulla situazione debitoria, è stato il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Massimiliano Maselli.

“So bene che le tante criticità non sono sua responsabilità, ma spero che arrivino risposte e che ci sia un’interlocuzione costante per affrontarle tutte”, ha detto Manuelli nelle parole riportate dal Tempo. Già dal biennio 2020/2021 l’Azienda ha avviato un piano di recupero crediti: sono state oltre 35.000 le diffide inviate con l’obiettivo di recuperare circa 490 milioni di euro.

Ma solo 4mila utenti sarebbero stati intenzionati a regolarizzare la propria posizione, con appena 5,5 milioni di euro recuperati. Sono invece 66 i milioni che Ater deve all’Agenzia delle Entrate, oltre ai 12 milioni che spettano ad Acea e i 34 alla Regione.