25.1 C
Roma

WhatsApp, dal 24 ottobre non funzionerà su diversi smartphone: ecco quali

WhatsApp, una delle app di messaggistica più popolari al mondo, sta per apportare alcune modifiche significative che avranno un impatto diretto su molti utenti. In un post pubblicato sul proprio blog di assistenza, l’app ha annunciato che a partire dal 24 Ottobre 2023, alcuni dispositivi Android non saranno più in grado di utilizzare l’applicazione.

WhatsApp, cosa cambia

whatsapp
 

In particolare, WhatsApp ha reso noto che, da quella data in poi, l’applicazione sarà supportata solo sui dispositivi Android con Android 5.0 o versioni successive del sistema operativo. Questa restrizione avrà un impatto su molti dispositivi Android più datati, che attualmente funzionano con Android 4.1 e versioni successive.

Per quanto riguarda gli utenti di iPhone, WhatsApp richiederà almeno iOS 12 o versioni successive per garantire un funzionamento ottimale dell’applicazione. Nel caso degli utenti con dispositivi KaiOS, la versione minima richiesta sarà la 2.5.0 o versioni successive, inclusi dispositivi come JioPhone e JioPhone 2.

La decisione di WhatsApp di porre limiti sulle versioni dei sistemi operativi supportati è stata presa con l’obiettivo di garantire un’esperienza utente migliore e più sicura. Ciò comporterà inevitabilmente problemi per coloro che possiedono smartphone Android più datati, sui quali non è possibile installare Android 5.0 o versioni successive. Ad esempio, alcuni dispositivi popolari come i Samsung Galaxy S4 e Galaxy Note 3 saranno tra quelli interessati da questa limitazione.

WhatsApp ha sottolineato che queste modifiche sono finalizzate a migliorare la sicurezza e le prestazioni dell’app, consentendo di sfruttare appieno le funzionalità più recenti. Gli utenti che verranno avvertiti a ridosso della data.

Il messaggio di WhatsApp

Whatsapp logo pc 600x314 1

Scrive Whatsapp che “dispositivi e software sono soggetti a frequenti cambiamenti, pertanto rivediamo periodicamente quali sistemi operativi supportiamo ed eseguiamo gli aggiornamenti necessari. Per decidere in quali casi interrompere il supporto, come tutte le altre società presenti nel settore tecnologico, ogni anno esaminiamo quali dispositivi e software sono meno recenti e contano il minor numero di utenti. Questi dispositivi potrebbero non avere gli aggiornamenti più recenti per la sicurezza, o potrebbero non disporre delle funzionalità richieste per eseguire WhatsApp”.

ULTIME NOTIZIE

Roma, ancora un’ondata di caldo, emergenza da bollino rosso

Roma, ancora un'ondata di caldo in arrivo con emergenza da bollino rosso. Caldo da...

Andersson, Ds Djurgardens: “Dahl? La Roma non si è fatta sentire”

Il ds del Djurgardens, Bosse Andersson, ha commentato le voci di mercato che vedrebbero Samuel Dahl...

Lazio, Lotito risponde alle accuse: “Abbiamo speso più della Juventus. Greenwood? Se i tifosi lo vogliono mettano i soldi”

Al termine del consiglio federale della FIGC, Claudio Lotito si è espresso sulle critiche ricevute...

Classifica sindaci, come si è piazzato Gualtieri

Classifica sindaci, il primo cittadino di Roma Gualtieri è terz'ultimo in Italia: perse in...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

IA, il progetto di una facoltà Onu a Roma sull’intelligenza artificiale

Il rettore dell'Università per la Pace delle Nazioni Unite (Upeace), Francisco Rojas Aravena, ha...

Acea, un canale whatsapp per notizie sui lavori in corso

Acea ha introdotto un nuovo canale WhatsApp dedicato a fornire aggiornamenti tempestivi e dettagliati...

Intelligenza artificiale, nasce il ChatGpt italiano

L’intelligenza artificiale parlerà anche italiano. Non che ora non lo faccia, anzi, ci riesce...