Home NOTIZIE SPORT Lazio, è tempo di rinnovi: da Felipe Anderson a Zaccagni, chi sono...

Lazio, è tempo di rinnovi: da Felipe Anderson a Zaccagni, chi sono i prossimi

CLAUDIO LOTITO SS LAZIO

La vittoria con il Napoli ha dato nuovo slancio al campionato della Lazio, il ritorno in campo con la Juventus potrebbe confermare la ripresa della squadra biancoceleste dopo la falsa partenza. Intanto, la società biancoceleste pensa ai rinnovi di alcuni elementi fondamentali della rosa a disposizione di mister Sarri, come, a esempio, Felipe Anderson.

Il contratto del brasiliano scadrà a giugno. Dopo essere tornato da Cortina, il presidente Lotito ha fatto una chiamata alla sorella e agente di Felipe Anderson. Un ulteriore segno di avvicinamento tra le parti per rassicurare la famiglia Anderson sul futuro del numero 7, il quale ha respinto le offerte provenienti dall’Arabia Saudita pur di rimanere a Roma.

Zaccagni in attesa

lotito.Imagoeconomica 768x512 1

L’obiettivo è chiaro: il futuro di Felipe Anderson è destinato ancora alla Lazio. Lotito stesso nutre un legame particolarmente forte con questo calciatore. Secondo quanto riferito dall’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, un altro nome di grande interesse per i rinnovi contrattuali è Mattia Zaccagni. Durante un incontro a Auronzo di Cadore con il suo procuratore, le parti coinvolte hanno constatato che c’è ancora una certa distanza da colmare tra le richieste del giocatore e l’offerta della Lazio.

Zaccagni percepisce un salario di 1.8 milioni di euro all’anno e ambisce ad arrivare a 3 milioni. La società biancoceleste è disposta ad offrire 2.5 milioni, ma sta valutando l’opzione di inserire dei bonus per raggiungere l’accordo desiderato e prolungare il contratto che scade nel 2025. L’obiettivo è di risolvere la situazione il prima possibile per evitare possibili tensioni.

Anche altri due calciatori, Casale e Romagnoli, sono in attesa di una chiamata per discutere il rinnovo contrattuale. I loro attuali accordi con la Lazio sono validi fino al 2027, ma è stata fatta loro una promessa di un ritocco salariale in caso di qualificazione alla Champions League. Ora spetta a Lotito stabilire le priorità e cercare il giusto equilibrio tra le diverse trattative per soddisfare le esigenze di tutti i giocatori.