Home NOTIZIE ATTUALITÀ “Qualità della vita”, che balzo per Roma! Recupera 19 posti in classifica...

“Qualità della vita”, che balzo per Roma! Recupera 19 posti in classifica ed è 13esima

Nessuna sorpresa. La tradizionale classifica sulla qualità della vità in Italia premia ancora una volta le città del nord: non solo nelle posizioni del podio (quest’anno ha vinto Trieste, davanti a Milano e Trento, ma anche piani alti della classifica che premia tanto il triveneto, snobba Torino e il Piemonte e sotto la linea di demarcazione del Po premia soltanto Emilia e Toscana. 

Un exploit degno di nota
In 12 mesi Roma ha guadagnato 19 posizioni nella classifica sulla “Qualità della vita” che ogni anno il quotidiano “Sole 24 Ore” redige per misurare il livello di benessere nelle 107 province italiane. E così, se per la capitale è già una buona notizia essere a soli 13 posti di distanza dalla capolista Trieste e da Milano, seconda in classifica dopo aver scalato 10 posizioni, proprio il fatto di aver messo a segno uno sprint ancora più clamoroso del capoluogo lombardo deve essere motivo di soddisfazione per chi questo exploit capitolino lo ha messo a punto. Difficile provare a sintetizzare i motivi del successo, perché la classifica redatta dal quotidiano economico tiene conto di ben 90 indicatori, suddivisi in sei macro categorie tematiche che misurano opportunità o criticità in materia di ricchezza e consumi, affari e lavoro, ambiente, servizi, demografia e salute.Giustizia e sicurezza, cultura e tempo libero. 

I top e i flop della Capitale
E così, se Roma vanta il non invidiabile primato nell’indice della criminalità (con droga e rapine e furti, a far registrare un aumento dei casi di denuncia) e della litigiosità (con il più alto numero di cause civili iscritte in rapporto alla popolazione), la capitale può comunque consolarsi con il livello medio di studio della sua popolazione e per effetto dell clima che le regala invidiabile soleggiamento (ebbene sì, anche il numero di giorni e di ore quotidiane può fare la differenza nel livello di benessere che un territorio può offrire) a fronte però di gravi problemi idrogeologici in caso di piogge particolarmente forti. Tra le voci che favoriscono l’ascesa di Roma in classifica ci sono poi i flussi demografici (con un aumento delle nascite), i miglioramenti nella qualità dei servizi, la disponibilità di spazi verdi, un leggero calo dei veicoli in circolazione e l’aumento delle piste ciclabili, oltre alla grande offerta di iniziative culturali e di tempo libero.

Roma meglio delle altre province del Lazio
Tra luci e ombre, dunque, Roma resta una città dove vale la pena vivere e il confronto lo vince anche con gli altri capoluoghi di provincia del Lazio. Secondo “Il Sole 24 ore”, nella classifica della qualità della vita hanno guadagnato punti Rieti (75esima) e Frosinone (82esima); in peggioramento invece Viterbo, che si piazza al 78esimo posto, e Latina (83esima su 107 province).