27.5 C
Roma

Lite per un pallone a Torpignattara tra insulti razzisti e lancio bottiglie: 3 feriti

Lite per un pallone con insulti razzisti e genitori aggrediti. Episodio shock a Roma in zona Torpigattara con un bilancio di tre feriti, un indiano e due bengalesi, presi a bottigliate dopo essere scesi in strada per difendere i figli.

Lite per un pallone a Torpignattara tra insulti razzisti e lancio bottiglie: 3 feriti

I fatti sono accaduti domenica scorsa nell’area del parco Giordano Sangalli, in viale dell’Acquedotto Alessandrino. Tutto sarebbe partito con un gruppetto di bulli che hanno iniziato a dar fastidio a una comitiva di ragazzini stranieri, molti dei quali nati a Roma, che stava giocando con un pallone. Il gruppetto avrebbe quindi preso la palla e insultato i ragazzini che volevano solo riaverla indietro. Sarebbero quindi partiti insulti razzisti mentre sul posto arrivavano i genitori delle vittime per difendere i figli. 

Il lancio di bottiglie

I genitori si sarebbero però trovati davanti degli adulti, da chiarire se fossero passanti o parenti dei bulli, che li avrebbero aggrediti. Sarebbe iniziato infatti un lancio di bottiglie che ha ferito i tre uomini portati in ospedale, due al San Giovanni e uno al Vannini, in un caso per una ferita al collo che però fortunatamente non sarebbe grave. Sul posto i carabinieri che indagano per identificare gli aggressori.

Anpi Roma: “Condanna per l’ignobile violenza razzista. Gli autori siano individuati e puniti”

Il comitato provinciale Anpi di Roma e le sezioni Anpi del V Municipio, “Giorgio Marincola” Pigneto-Tor Pignattara-Certosa, “Giordano Sangalli” Centocelle e “Rosario Bentivegna” Villa Gordiani, esprimono “la più grande indignazione e condannano fermamente le gravissime aggressioni razziste ai danni di bambini e di cittadini, avvenuti solo per il colore della pelle, perpetrate da un gruppo di ignobili squadristi che poi si è prontamente e vigliaccamente dileguato all’arrivo delle forze dell’ordine chiamate da cittadini indignati”.

“Gli insulti e le aggressioni – proseguono – avvenuti poi nel parco nominato a Giordano Sangalli, giovanissimo partigiano di Torpignattara morto a 17 anni nella battaglia del Monte Tancia per restituire al Paese libertà e dignità dopo più di un ventennio di violenze e razzismo fascisti rendono, se fosse possibile, i fatti ancora più aberranti. Chiediamo al ministro degli interni di agire per l’individuazione e la consegna alla Giustizia degli ignobili autori di questi gravissimi atti di violenza, e ci auguriamo siano applicate nei loro confronti anche le pene previste dalle leggi che puniscono il razzismo e non solo la violenza in sé”.

ULTIME NOTIZIE

Coppia picchiata a Roma, gli aggressori: “Non sapevamo fossero gay”

I Carabinieri hanno identificato i presunti responsabili dell'aggressione contro una coppia gay avvenuta recentemente...

Lazio, accordo economico con Laurientè | Ora serve quello col Sassuolo

La Lazio è vicina al suo prossimo colpo in attacco. Nelle ultime ore ha preso...

Incendi Roma, la denuncia del sindacato: “Mancano autisti”

Al comando dei vigili del fuoco di Roma mancano autisti per guidare autoscale e...

Il Frosinone batte 3-0 i greci del Volos | Ottimi segnali per Vivarini

Nella giornata di ieri il Frosinone ha giocato la sua seconda amichevole pre-season a Fiuggi...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Coppia picchiata a Roma, gli aggressori: “Non sapevamo fossero gay”

I Carabinieri hanno identificato i presunti responsabili dell'aggressione contro una coppia gay avvenuta recentemente...

Incendi Roma, la denuncia del sindacato: “Mancano autisti”

Al comando dei vigili del fuoco di Roma mancano autisti per guidare autoscale e...

Stazione Ottaviano della metro A, da oggi la chiusura per lavori

A partire da lunedì 22 luglio la stazione Ottaviano della linea A della metropolitana...