29.3 C
Roma

Le figure geometriche nell’Arte

La relazione tra geometria e arte è antica quanto la civiltà umana, intrecciando le radici di queste due discipline in un dialogo armonioso che ha attraversato secoli e culture. Dal mondo antico fino ai giorni nostri, quadrati, cerchi, rettangoli, triangoli, hanno sempre fatto parte della nostra vita, indicando il ruolo cruciale svolto dalla geometria nel modellare la nostra percezione estetica e artistica.

Geometria e Arte, un dialogo senza tempo

La geometria, con la sua precisione e le sue forme rigide, ha affascinato artisti sin dall’antichità. Le piramidi egizie, con le loro proporzioni precise e le linee simmetriche, sono un esempio di come la geometria possa essere utilizzata per creare meraviglie architettoniche. Gli antichi greci, in particolare, svilupparono teoremi geometrici che influenzarono profondamente l’arte e l’architettura.

Artisti come Leonardo da Vinci e Albrecht Dürer studiarono approfonditamente la geometria. La “Sezione Aurea” una proporzione matematica nota secondo alcuni studiosi fin dagli architetti egizi, venne ampiamente utilizzata. Leonardo la applicò nel celebre “Uomo vitruviano”, un disegno che esplora la relazione tra le proporzioni umane e le forme geometriche.

Con l’avvento dell’arte moderna, la geometria assunse nuovi significati e funzioni. Artisti come Piet Mondrian e Wassily Kandinsky esplorarono infatti le potenzialità espressive delle forme geometriche astratte. Mondrian utilizzò linee rette e colori primari per creare composizioni di rigorosa semplicità e straordinario impatto visivo. Kandinsky, d’altra parte, vedeva le forme geometriche come espressioni di emozioni e spiritualità. E vanno ricordate, anche, le forme della geometria onirica di Giorgio De Chirico, tra i massimi esponenti della pittura metafisica.

Nell’architettura contemporanea, la geometria continua a essere un elemento fondamentale. Architetti come Zaha Hadid e Frank Gehry, hanno utilizzato forme geometriche complesse per creare edifici che sfidano la tradizione e ridefiniscono gli spazi urbani. Con lo sviluppo delle tecnologie digitali, poi, la geometria frattale ha aperto nuove frontiere artistiche.

Il viaggio nelle geometrie dell’anima di Erio Baracchi

La geometria e l’arte continueranno a intrecciarsi, influenzandosi reciprocamente e aprendo nuove vie per l’espressione creativa. Dalle antiche piramidi alle moderne strutture architettoniche, dalle proporzioni rinascimentali alla geometria frattale, il dialogo tra queste due discipline è una testimonianza della capacità umana di trovare bellezza nell’ordine, nella precisione matematica.

Precisione e metodo come quello utilizzato da Erio Baracchi (1926-2012), pittore, grafico e docente, per rappresentare l’ambiente che ci circonda in cui viviamo, e nel quale l’artista pensava che “la nostra anima dovesse vivere e crescere” come spiega il figlio Eriano Baracchi. “Ambienti – prosegue Eriano Baracchi – che sono stati anche definiti tra la vita e la morte. Sembrano realtà distaccate ma sono connesse, ed è dunque una sorta di passaggio temporale”.

Un “Viaggio nelle geometrie dell’anima”, come il titolo della monografia che ripercorre il percorso artistico e innovatore di Erio Baracchi, un unicuum nel panorama dell’arte. “Ha sempre cercato un linguaggio, nuovi mondi, nuove poesie. Non si trova un linguaggio analogo nel mondo dell’arte nel Novecento e forse anche prima” dichiara il figlio dell’artista.

La luce, sempre da sinistra, era fondamentale per Baracchi. Che durante il lavoro cercava le “sfumature incredibili che prendono vita o si spengono al variare della luce, che sia artificiale o naturale. Anche tutte le sue geometrie sono studiate in modo tale che abbiano un effetto ottico ben preciso nel variare dello sguardo dell’osservatore” sottolinea Eriano Baracchi, responsabile del progetto che punta alla valorizzazione del lavoro di Erio Baracchi e della sua figura nel mondo dell’arte.

ULTIME NOTIZIE

Frosinone, finisce 6-0 il primo test amichevole | Doppietta di Marchizza

L'era Vivarini comincia con un sonoro 6-0 del Frosinone contro la città di Mondragone...

Giubileo, Gualtieri: “Siamo al 90% degli interventi essenziali”

A Palazzo Chigi si è tenuta ieri sera la quattordicesima riunione della Cabina di...

Lorenzo di Livio: “Quest’anno il livello del girone C è aumentato. Essere capitano del Latina è motivo di grande orgoglio”

Il figlio d'arte e capitano del Latina Calcio, Lorenzo di Livio, ha presentato la nuova stagione...

Diplomatico e corriere della droga: colpito da mandato di arresto internazionale

Diplomatico e, al contempo, anche corriere della droga: colpito da mandato di arresto internazionale...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Zuncheddu, oggi a Roma la presentazione del libro “Io sono innocente”

Il libro "Io sono innocente" (DeAgostini), scritto da Beniamino Zuncheddu e Mauro Trogu, sarà...

La rappresentazione della donna nell’arte: dall’antichità al mondo contemporaneo

Esplorare la storia dell'arte vuol dire indagare intimamente non solo le opere in senso...

Normative e case green nei borghi, le regole e le procedure dietro la riscoperta di un impagabile stile di vita

Ripopolare i meravigliosi territori delle periferie al riparo dal disordine e dalla vita frenetica...