29.1 C
Roma

Boom di iscritti alla 12 ore Nuotando con Amore, presidente Aism Roma: “Oltre ogni aspettativa”

Un successo “oltre ogni aspettativa” quello della 12 Ore Nuotando con Amore per Aism. Sono infatti stati oltre 900, gli iscritti alla staffettona di nuoto arrivata alla 9° edizione che ha animato per 12 ore la piscina olimpionica del Centro Federale nuoto di Pietralata a Roma. Un record di partecipazione – merito della rete che si è creata intorno all’evento – come ha spiegato Lucia Palmisano, presidente della sezione di Roma dell’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) ospite di Rush in Punto di Rottura insieme a Cristina Guidi, volontaria dell’associazione e veterana della staffetta di nuoto – con Radio Roma media partner – cui hanno preso parte 18 squadre che insieme sono riuscite a nuotare in 12 ore per ben 840 km.

Boom di iscritti alla 12 ore Nuotando con Amore, presidente Aism Roma: “Oltre ogni aspettativa”

Numeri raccontati dalla stessa presidente ancora “folgorata” dall’evento che ha mostrato nuovamente l’importanza dello sport non solo per il benessere di tutti, ma anche come strumento per raccogliere tantissime persone intorno all’obiettivo di promuovere la raccolta fondi per Aism Roma.

“Siamo andati oltre le aspettative perché quest’anno siamo arrivati a 900 iscritti” racconta Lucia Palmisano, sottolineando che “tra chi nuotava e chi chi assisteva, le famiglie e tutti i volontari, eravamo più di mille persone”. Un traguardo raggiunto grazie al percorso costruito nelle ben nove edizioni realizzate sino ad oggi.

“Dalla prima edizione – spiega Palmisano – si è creata una specie di rete: penso a tutte le persone che hanno contribuito, ai testimonial, a chi a bordo piscina o nelle piscine interne faceva attività di benessere. E ancora i volontari, che hanno lavorato alla manifestazione non solo quel giorno, ma in tutta la preparazione. E naturalmente Luciano Vietri” ideatore e organizzatore della 12 ore Nuotando con Amore e presidente dell’associazione sportiva Swimming Travel.

Una rete che mira alla diffusione dello sport, il nuoto in particolare, come attività fisica e inclusiva. La staffettona 12 Ore Nuotando con Amore è infatti sempre stata aperta a tutti: dai campioni a chi ha nuotato solo 50 metri con una corsia, la corsia zero “pronta ad accogliere chi ha voluto partecipare anche solo simbolicamente.

Un modo però anche per far conoscere una serie di attività fisiche con un valore terapeutico accessibili a tutti perché – come ha ricordato Palmisano – lo sport può essere una forma di riabilitazione con un impatto psicologico molto più leggero soprattutto per i giovanissimi affetti da sclerosi multipla”.

Sport e volontariato

Sport e volontariato sono stati i due fattori fondamentali per Cristina Guidi, che ha scoperto di essere affetta da sclerosi multipla nel 2011 quando un giorno improvvisamente ha cominciato a vedere male dall’occhio sinistro. Si è quindi rivolta prima ad un oculista e poi al neurologo, iniziando un percorso di cura. “Non conoscendo ancora le cause della malattia non esiste un farmaco risolutivo che ti fa guarire – spiega Cristina – ma esistono grazie alla ricerca che va avanti tanti farmaci che aiutano a bloccare il processo degenerativo. La sclerosi multipla è una malattia cronica invalidante e degenerativa e ogni caso è a sé. Però sicuramente questi farmaci sono tanti, e aiutano effettivamente a bloccare il processo degenerativo quindi anche ad avere una qualità di vita sempre migliore”.

Davanti alla diagnosi Cristina Guidi ha deciso di fare in parallelo due cose: imparare a nuotare e contattare Aism per iniziare a fare volontariato. Il nuoto l’ha aiutata dal punto di vista fisico e psicologico. “Il fatto di misurarsi in acqua con te stessa, dove non ci sono barriere, dove non ci sono limiti, è una cosa che aiuta tantissimo la mente a liberarsi da quella sensazione negativa che si avverte soprattutto all’inizio quando si riceve una diagnosi di sclerosi multipla, o di qualunque altra patologia”.

Per quanto riguarda il volontariato spiega invece Cristina: “Ho cominciato a essere volontaria di Aism prima di ‘fare outing’. Questo mi ha permesso di prendere tante informazioni, di conoscere che cos’era la sclerosi multipla, come poterla affrontare quotidianamente, mettendomi anche a confronto con altre persone che si trovavano nella mia stessa situazione”.

I fondi raccolti per Aism Roma

La 12 Ore Nuotando con Amore promuove lo sport e il divertimento con un evento benefico che dura un’intera giornata. Quest’anno sono stati raccolti circa 30mila Euro. “Tolte le spese per l’allestimento e l’organizzazione, restano circa 25mila Euro netti” ha spiegato Palmisano. Fondi che l’Aism destinerà, per l’anno 2025, all’attivazione di un corso di immersione subacquea (SSD/ PADI) e di nuoto (I° e II° livello) dedicati al benessere psicofisico delle persone con sclerosi multipla, ed inoltre avrà modo di potenziare il servizio di supporto alla mobilità con mezzi attrezzati.

“Un corso di sub adatto anche a persone con limitazioni fisiche – sottolinea Palmisano – abbiamo contattato le piscine che lo fanno e che hanno distruttori idonei per proporlo gratuitamente a un certo numero di persone. E, laddove sia possibile, anche fornendo il trasporto alla piscina. Poi per molte altre persone che si vogliono avvicinare oppure vogliono continuare col nuoto offriremo dei voucher, degli abbonamenti sempre in piscine accessibili”.

ULTIME NOTIZIE

Nuovi progetti a Rieti, dalla Regione 9,5 milioni per finanziarli

9,5 milioni di euro per finanziare nuovi progetti a Rieti. La convenzione sulle Strategie...

Gli stacca un dito con un morso e lo ingoia: follia a Lavinio

Un quarantenne pakistano è stato arrestato per tentato omicidio e lesioni dopo aver morso...

Tenta di tagliarle la gola con un taglierino: arrestato

Un uomo di 66 anni è stato arrestato a seguito di un'operazione congiunta tra...

Saldi a Roma, negozi al dettaglio e grande distribuzione sfruttano ogni occasione per attirare clientela (VIDEO)

I saldi rappresentano una grande occasione per accaparrarsi la migliore offerta per quell’abito che...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Roma, ancora un’ondata di caldo, emergenza da bollino rosso

Roma, ancora un'ondata di caldo in arrivo con emergenza da bollino rosso. Caldo da...

Andersson, Ds Djurgardens: “Dahl? La Roma non si è fatta sentire”

Il ds del Djurgardens, Bosse Andersson, ha commentato le voci di mercato che vedrebbero Samuel Dahl...

Lazio, Lotito risponde alle accuse: “Abbiamo speso più della Juventus. Greenwood? Se i tifosi lo vogliono mettano i soldi”

Al termine del consiglio federale della FIGC, Claudio Lotito si è espresso sulle critiche ricevute...