25.1 C
Roma

Intelligenza artificiale, nasce il ChatGpt italiano

L’intelligenza artificiale parlerà anche italiano. Non che ora non lo faccia, anzi, ci riesce con una certa disinvoltura. Ma in futuro lo farà con ancora più precisione. Il motivo? È stato recentemente introdotto un innovativo modello di linguaggio di grandi dimensioni, completamente addestrato in italiano senza ricorrere a traduzioni dall’inglese. Il modello in questione, denominato “Italia”, è in grado di comprendere tutte le sfumature linguistiche e culturali italiane con una precisione ineguagliabile.

Il chatbot, sviluppato in cinque mesi dal team di iGenius specializzato in modelli di linguaggio, è stato addestrato utilizzando il supercomputer Leonardo, una delle più potenti infrastrutture di calcolo al mondo, gestita dal Consorzio Interuniversitario Cineca.

L’intelligenza artificiale, nasce “Italia”

“Italia” è un modello di linguaggio di grandi dimensioni, simile a Gpt, che costituisce la base di ChatGpt. La differenza principale è che “Italia” è progettato specificamente per le esigenze delle aziende italiane e delle Pubbliche Amministrazioni, con l’obiettivo di favorire la loro crescita attraverso l’intelligenza artificiale.

Le Pubbliche Amministrazioni e le aziende di vari settori, come quello assicurativo, della moda e bancario, infatti, possono ora utilizzare “Italia” per creare chatbot personalizzati che rispondano alle loro specifiche esigenze, integrando i propri dataset.
Addestrato su oltre mille miliardi di parole provenienti da fonti pubbliche,

dati sintetici e contenuti di settore forniti da partner commerciali selezionati, “Italia” è stato progettato per facilitare l’adozione dell’Intelligenza Artificiale generativa in settori fortemente regolamentati come i servizi finanziari, l’industria e la Pubblica Amministrazione.

iGenius ha anche collaborato con Editoriale Nazionale, società del gruppo Monrif, utilizzando il loro archivio storico di articoli di stampa come fonte aggiuntiva per migliorare il modello. Questa collaborazione continuerà con l’addestramento delle future versioni di “Italia”, mirato ad ampliare ulteriormente il livello di conoscenza del modello.

Pensato per il nostro Paese, “Italia” offre alle aziende e alle Pubbliche Amministrazioni uno strumento di intelligenza artificiale che può realmente fare la differenza nel loro sviluppo e nella loro operatività.

ULTIME NOTIZIE

Roma, ancora un’ondata di caldo, emergenza da bollino rosso

Roma, ancora un'ondata di caldo in arrivo con emergenza da bollino rosso. Caldo da...

Andersson, Ds Djurgardens: “Dahl? La Roma non si è fatta sentire”

Il ds del Djurgardens, Bosse Andersson, ha commentato le voci di mercato che vedrebbero Samuel Dahl...

Lazio, Lotito risponde alle accuse: “Abbiamo speso più della Juventus. Greenwood? Se i tifosi lo vogliono mettano i soldi”

Al termine del consiglio federale della FIGC, Claudio Lotito si è espresso sulle critiche ricevute...

Classifica sindaci, come si è piazzato Gualtieri

Classifica sindaci, il primo cittadino di Roma Gualtieri è terz'ultimo in Italia: perse in...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

IA, il progetto di una facoltà Onu a Roma sull’intelligenza artificiale

Il rettore dell'Università per la Pace delle Nazioni Unite (Upeace), Francisco Rojas Aravena, ha...

Acea, un canale whatsapp per notizie sui lavori in corso

Acea ha introdotto un nuovo canale WhatsApp dedicato a fornire aggiornamenti tempestivi e dettagliati...

Il sito del Comune di Roma si rifà il look: come cambia

Roma Capitale ha lanciato una nuova grafica per il proprio sito web, progettata per...