27.5 C
Roma

Alcoltest obbligatorio o no? Cosa dice la sentenza della Cassazione

Negli ultimi giorni ha destato scalpore la sentenza della Cassazione che ha stabilito che, per comprovare lo stato di ebbrezza di un conducente, possono bastare le testimonianze degli agenti, l’odore dell’alcol o l’incapacità di rispondere alle domande. Questa decisione non elimina l’uso dell’alcoltest, ma amplia le possibilità per accertare l’ubriachezza alla guida.

Ubriachezza al volante, alcoltest sì o no?

La recente sentenza della Corte di Cassazione ha provocato un acceso dibattito in merito alla modalità di accertamento dell’ubriachezza al volante.

La decisione è stata presa in relazione a un incidente stradale avvenuto a Brescia, dove un automobilista è stato condannato a sei mesi di reclusione e a una multa di 1.500 euro, oltre alla revoca della patente.

L’uomo, che si era rifiutato di sottoporsi all’alcoltest, ha presentato ricorso, sostenendo che la condanna si basava esclusivamente sulla testimonianza degli agenti e mancava una prova concreta del suo stato di ebbrezza.

La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso, sostenendo che, in assenza di un alcoltest valido, il giudice può basare il proprio convincimento su elementi obiettivi e sintomatici. Nel caso specifico, gli agenti avevano descritto lo stato di alterazione e l’incapacità di rispondere dell’imputato, che risultavano compatibili con un elevato consumo di alcol.

Questa sentenza indica che non sempre è necessario un alcoltest per stabilire l’ubriachezza, ma possono bastare prove circostanziali e testimonianze affidabili.

La valenza del test del palloncino

Nonostante la sentenza, l’alcoltest, comunemente noto come test del palloncino, rimane uno strumento fondamentale per la verifica del tasso alcolemico.

La decisione della Corte di Cassazione si applica principalmente ai casi in cui il tasso di alcol nel sangue supera 1,50 grammi per litro. Questa soglia rappresenta un livello di ubriachezza che generalmente si manifesta con sintomi evidenti e comportamenti alterati, facilmente riconoscibili dagli agenti.

Il test del palloncino continuerà ad essere utilizzato per accertare tassi alcolemici inferiori, come il limite legale di 0,5 grammi per litro. In questi casi, dove i sintomi possono essere meno evidenti, l’alcoltest fornisce una misura precisa e oggettiva del livello di alcol nel sangue, essenziale per determinare se un conducente è idoneo a guidare.

L’introduzione dell’alcolock e le nuove norme

Il nuovo codice della strada, attualmente in fase di approvazione, prevede l’obbligatorietà dell’alcoltest per chi è già stato condannato per guida in stato di ebbrezza. Inoltre, introduce l’innovativo dispositivo chiamato alcolock.

Questo strumento impedisce l’avviamento del veicolo se il conducente ha un tasso alcolemico superiore al limite consentito. L’alcolock funge da piccolo etilometro e rappresenta una misura preventiva per evitare che chi ha bevuto possa mettersi alla guida.

Sanzioni e norme sul tasso alcolemico

Il Codice della strada italiano, all’articolo 186, vieta la guida in stato di ebbrezza e prevede sanzioni diverse a seconda del tasso alcolemico rilevato.

Per un tasso tra 0,5 e 0,8 grammi per litro, la sanzione va da 543 a 2.170 euro, con sospensione della patente da tre a sei mesi.

Se il tasso alcolemico è compreso tra 0,8 e 1,5 grammi per litro, si applica un’ammenda da 800 a 3.200 euro, l’arresto fino a sei mesi e la sospensione della patente da sei mesi a un anno.

Nel caso più grave, con un tasso superiore a 1,5 grammi per litro, la sanzione è un’ammenda da 1.500 a 6.000 euro, l’arresto da sei mesi a un anno e la sospensione della patente da uno a due anni.

ULTIME NOTIZIE

Giunta Zingaretti nei guai per il licenziamento della manager Isabella Mastrobuono

Il licenziamento di Isabella Mastrobuono dai vertici della Asl di Frosinone nel 2017 è...

Stazione Ottaviano della metro A, da oggi la chiusura per lavori

A partire da lunedì 22 luglio la stazione Ottaviano della linea A della metropolitana...

Maltempo a Roma e nel Lazio, quando e dove piove: allerta gialla

Maltempo in vista per la giornata di oggi, lunedì 22 luglio 2024, a Roma...

Tre detenuti evasi dal carcere minorile di Casal del Marmo

Tre giovani detenuti di origine tunisina sono evasi dal carcere minorile di Casal del...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Giunta Zingaretti nei guai per il licenziamento della manager Isabella Mastrobuono

Il licenziamento di Isabella Mastrobuono dai vertici della Asl di Frosinone nel 2017 è...

Tre detenuti evasi dal carcere minorile di Casal del Marmo

Tre giovani detenuti di origine tunisina sono evasi dal carcere minorile di Casal del...

Giochi da tavolo, strumento per sostenere le persone con autismo. Lo studio

I giochi da tavolo sono amati da chiunque trovi del piacere nello stare assieme,...