24.2 C
Roma

Fallimenti “truffa”, centinaia di imprenditori depredati con la complicità dei magistrati?

Qui la copertina che introduce al tema della puntata di Extra del 4 giugno 2024.

C’è il fallimento sancito da un tribunale e quello che può capitare più semplicemente nei piccoli e grandi avvenimenti della vita di tutti i giorni ma in entrambi i casi l’onta, soprattutto in un paese come l’Italia, è tanta e anche le conseguenze.

Se all’estero fallire non è considerata una colpa e chi ne rimane vittima non deve combattere anche lo stigma sociale, da noi la chiusura dell’impresa sa di disfatta. E se, certo, si può fallire perché un’impresa non va bene e ad un certo punto non si riescono più ad onorare tutti i debiti, i motivi che possono provocare una sentenza letale come quella di default possono essere molteplici e non necessariamente – sempre – riconducibili a operazioni scellerate o addirittura criminali.

Anche perché in questi tempi di forti incertezze economiche, un’azienda può andare in crisi per fattori concomitanti e passeggeri e talvolta bastano davvero banali ritardi negli incassi per generare a cascata rallentamenti nei pagamenti ed esporsi al rischio di azioni giudiziari da parte dei creditori che possono avviare la procedura giudiziaria per ottenere quanto dovuto.

Fallimenti: è una delle voci che decreta lo stato di salute di una nazione

Sarà banale ma proprio l’andamento dei fallimenti è una delle voci che più spesso viene monitorata per decretare lo stato di salute di una nazione e, più nello specifico, di un territorio. Ma quante aziende vengono dichiarate fallite perché davvero in default e chi assicura che i patrimoni vengano adeguatamente amministrati da chi deve gestire le messe in liquidazione e la ripartizione dei crediti?

In Italia sarebbero centinaia gli imprenditori che hanno perso tutto ingiustamente, nonostante il fallimento della loro azienda sia stato gestito come prevede la legge da un tribunale: negli ultimi tempi hanno anche creato l’ “Associazione contro Malagiustizia Italiana” e ora chiedono alla politica di far luce su queste irregolarità.

ULTIME NOTIZIE

Incendio al deposito farmaceutico Farla a Latina: le immagini del rogo (VIDEO)

Un grave incendio ha colpito lo stabilimento della cooperativa Farla, specializzata nella distribuzione di...

Roma, ancora un’ondata di caldo, emergenza da bollino rosso

Roma, ancora un'ondata di caldo in arrivo con emergenza da bollino rosso. Caldo da...

Andersson, Ds Djurgardens: “Dahl? La Roma non si è fatta sentire”

Il ds del Djurgardens, Bosse Andersson, ha commentato le voci di mercato che vedrebbero Samuel Dahl...

Lazio, Lotito risponde alle accuse: “Abbiamo speso più della Juventus. Greenwood? Se i tifosi lo vogliono mettano i soldi”

Al termine del consiglio federale della FIGC, Claudio Lotito si è espresso sulle critiche ricevute...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Roma, ancora un’ondata di caldo, emergenza da bollino rosso

Roma, ancora un'ondata di caldo in arrivo con emergenza da bollino rosso. Caldo da...

Classifica sindaci, come si è piazzato Gualtieri

Classifica sindaci, il primo cittadino di Roma Gualtieri è terz'ultimo in Italia: perse in...
00:01:08

Maxirissa nel Viterbese, 6 feriti

Maxirissa a bottigliate e coltellate a Montalto di Castro, in provincia di Viterbo. Tutto è...