26.1 C
Roma

Caso Hasib Omerovic, 3 poliziotti andranno a processo

La procura di Roma ha avanzato la richiesta di rinvio a giudizio per tre agenti coinvolti nel caso di Hasib Omerovic, un 36enne con disabilità uditiva e verbale che nel 2022 si è lanciato dalla finestra della sua abitazione a Primavalle, Roma, in seguito a presunte vessazioni da parte della polizia. Tra gli indagati, l’assistente capo Andrea Pellegrini deve rispondere anche dell’accusa di tortura. Secondo la ricostruzione della procura, Pellegrini avrebbe legato Omerovic a una sedia con un cavo elettrico, minacciandolo con un coltello e colpendolo con schiaffi, portandolo a gettarsi dalla finestra per sfuggire alle minacce.

Caso Hasib Omerovic, l’intervento della polizia

Il 25 luglio 2022, una pattuglia della polizia si è presentata presso l’abitazione di Hasib Omerovic in via Gerolamo Aleandro, nel quartiere di Primavalle, senza un regolare permesso.

Secondo le indagini, gli agenti avevano motivato l’operazione con la necessità di identificare Omerovic, sospettato di aver infastidito diverse ragazze del quartiere, alcune delle quali minorenni.

Durante l’operazione, Andrea Pellegrini avrebbe urlato contro Omerovic, nonostante fosse sordo e quindi incapace di sentire le minacce. La procura accusa inoltre gli altri due agenti, Alessandro Sicuranza e Maria Natale Rosa, di aver falsificato il verbale, omettendo i motivi dell’intervento e i comportamenti di Pellegrini.

Il drammatico volo dalla finestra

Il dramma si è consumato quando Hasib Omerovic, terrorizzato dalle minacce e dalle violenze subite, si è lanciato dalla finestra del primo piano del suo appartamento, miracolosamente sopravvivendo. La scena si è svolta sotto gli occhi della sorella di Hasib, anch’ella con un lieve ritardo cognitivo.

La famiglia di Hasib Omerovic e varie associazioni per i diritti umani hanno accolto con favore la decisione della procura di procedere con il processo. Gli avvocati difensori dei poliziotti coinvolti sostengono che i loro assistiti abbiano agito nel rispetto delle norme, ma le accuse di falsificazione dei verbali e di tortura pesano come un macigno sulla credibilità degli agenti coinvolti.

ULTIME NOTIZIE

Roma, ancora un’ondata di caldo, emergenza da bollino rosso

Roma, ancora un'ondata di caldo in arrivo con emergenza da bollino rosso. Caldo da...

Andersson, Ds Djurgardens: “Dahl? La Roma non si è fatta sentire”

Il ds del Djurgardens, Bosse Andersson, ha commentato le voci di mercato che vedrebbero Samuel Dahl...

Lazio, Lotito risponde alle accuse: “Abbiamo speso più della Juventus. Greenwood? Se i tifosi lo vogliono mettano i soldi”

Al termine del consiglio federale della FIGC, Claudio Lotito si è espresso sulle critiche ricevute...

Classifica sindaci, come si è piazzato Gualtieri

Classifica sindaci, il primo cittadino di Roma Gualtieri è terz'ultimo in Italia: perse in...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Roma, spara 4 colpi per gelosia: ecco dove e cosa è successo

Spari a Roma, ma a quanto pare a salve, e per della mera gelosia....

Va del Corso, rapina alla moglie del cantante degli Audioslave: rubato Rolex da 50mila euro

Vicky Cornell, moglie del defunto cantante Chris Cornell del gruppo Audioslave (morto nel 2017),...

Areti fornisce un numero verde per guasti alle illuminazioni pubbliche

Areti, la società del gruppo Acea che gestisce la rete elettrica di Roma, ha...