30.9 C
Roma

Roma, consegnati al museo delle Civiltà due reperti archeologici sequestrati a Venezia

Due importanti reperti archeologici mesoamericani sono stati consegnati questa mattina al direttore del museo delle Civiltà di Roma dal comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Venezia.

Roma, consegnati al museo delle Civiltà due reperti archeologici sequestrati a Venezia

Si tratta infatti di un pendente in oro e di una statuina fittile, parte di un corredo funerario, sequestrati a Venezia insieme ad altri 33 reperti perché trovati senza valido titolo di proprietà dai carabinieri durante le verifiche partite nel 2020.

Al termine delle indagini, nel settembre 2023 il Tribunale di Venezia ha disposto la confisca dei beni: 2 sono stati assegnati al Museo delle Civiltà di Roma e 33 alla Soprintendenza di Venezia.

Il pendente d’oro

E’ stato consegnato oggi 23 aprile al Museo delle Civiltà un pendente in oro a doppia figura della cultura del Gran Coclé di Panama (650-1520 d.C.) che raffigura due guerrieri in atto di ostentare, ciascuno, un’insegna da guerra e un lancia-dardi.

Il reperto è verosimilmente parte di un corredo funebre di un personaggio di alto rango, quale un capo, un sacerdote o uno sciamano. A fronte della raffinata fattura, della rarità nelle raccolte italiane e della rilevante testimonianza dell’arte precolombiana dell’America Centrale, su proposta del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Venezia e istruttoria della Soprintendenza Abap di Venezia, il Segretariato Regionale del Veneto ne ha dichiarato l’interesse particolarmente importante previsto dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio.

La statuina

roma reperto archeologico consegnato museo delle civilta
statuina fittile appartenente alla cultura Nayarit, Messico nord-occidentale (100 a.C. – 300 d.C.)

Vi è poi la statuina fittile appartenente alla cultura Nayarit, Messico nord-occidentale (100 a.C. – 300 d.C.), anch’essa parte di un corredo funerario, realizzata con ceramica d’impasto rossiccio, a cottura ossidante, con ingobbiatura in bianco crema e pittura in rosso.

Leggi anche: Reperti archeologici trovati durante uno sgombero alle porte di Roma: consegnati al museo

Rappresenta una figura femminile inginocchiata, con gli arti superiori (quello destro è mancante) semplicemente abbozzati e protesi in avanti. La figura è ornata da una collana, a più giri, di grani circolari sempre in rosso, e da un ornamento nasale a forma di mezza luna. Come per il pendente, il Segretariato regionale del Veneto ne ha dichiarato l’interesse particolarmente importante.

ULTIME NOTIZIE

Incendio alla Magliana, presidente Municipio XI: “Disastro annunciato”

Disagi fino a tarda sera per l'incendio a Roma in zona Magliana, che oltre...

Polonia-Austria, le probabili formazioni

Un vero e proprio spareggio quello che attende Polonia e Austria questo pomeriggio a...

Lazio, Mandas: “Il derby? Un momento che non dimenticherò mai”

Mandas: "Mi è arrivato subito l'amore dei tifosi" Il 22enne portiere greco della Lazio, Christos...

Roma, bacia sulla bocca bimbo al ristorante con la famiglia: arrestato per violenza sessuale

Un bacio sulla bocca a un bimbo di 12 anni. Episodio shock pochi giorni...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Incendio alla Magliana, presidente Municipio XI: “Disastro annunciato”

Disagi fino a tarda sera per l'incendio a Roma in zona Magliana, che oltre...

UEFA EURO 2024, il programma del 21 giugno

UEFA EURO 2024, il programma di giornata Si chiude con l'amarezza della sconfitta azzurra la...

Cristante: “Brutta sconfitta, ma siamo ancora in gioco”

Cristante: "Hanno fatto una partita migliore" Bryan Cristante, centrocampista azzurro, ha parlato ai microfoni Rai...