Home NOTIZIE CRONACA Bottiglia incendiaria contro la sede della Multiservizi di Aprilia, il sindaco “gesto...

Bottiglia incendiaria contro la sede della Multiservizi di Aprilia, il sindaco “gesto vile e sconsiderato”

Bottiglia incendiaria contro la sede della Multiservizi di Aprilia, il sindaco “gesto vile e sconsiderato”
il sindaco di Aprilia Lanfranco Principi

Atto intimidatorio nella notte ad Aprilia dove qualcuno ha lanciato una bottiglia incendiaria verso l’ingresso dell’Azienda Speciale Aprilia Multiservizi. Oltre alla bottiglietta molotov, una scritta inquietante che tira in ballo il primo cittadino di Aprilia è stata trovata sulle mura della sede.

Bottiglia incendiaria contro la sede della Multiservizi di Aprilia e minacce al sindaco

Il sindaco di Aprilia Lanfranco Principi ha già sporto denuncia verso ignoti e fornito ai carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia tutte le informazioni utili per poter fare chiarezza sulle motivazioni del gesto. Nella speranza di poter rintracciare i responsabili.

“Come amministrazione non possiamo che condannare un gesto vile e sconsiderato – commenta il sindaco di Aprilia Lanfranco Principi – che nasce dalla volontà forse di gettare un’ombra, forse addirittura deviare le azioni amministrative poste in essere al solo scopo di risanare l’azienda e agire per renderla un fiore all’occhiello. Confido nell’operato dei carabinieri di Aprilia e del loro comandante, il tenente colonnello Paolo Guida, già al lavoro per fare chiarezza su quanto accaduto”.

carabinieri notte

Lanfranco Principi: “Gesto vile e sconsiderato. L’amministrazione non arretra di un millimetro”

“Mi sento di esprimere solidarietà nei confronti dei liquidatori della municipalizzata, ancora una volta finiti nel mirino per il solo fatto di aver svolto il proprio lavoro sempre con correttezza, serietà e imparzialità. Da parte mia mi sento di dire che l’amministrazione non ha intenzione di arretrare di un millimetro rispetto alle decisioni prese per garantire il bene della collettività. Le pressioni psicologiche e le minacce non serviranno ora né mai a deviarci dal percorso intrapreso per il bene della città” conclude Principi.

Leggi anche: Lite tra stranieri finisce nel sangue al Pigneto: grave 29enne ferito con un coccio. Bloccato l’aggressore

Tiero (FdI): “Solidarietà e vicinanza al sindaco di Aprilia”

“Esprimo la mia solidarietà e vicinanza al sindaco di Aprilia, Lanfranco Principi, bersaglio di inqualificabili minacce. Quella scritta è un gesto vile, su cui mi auguro si faccia luce al più presto individuando i responsabili”. Così Enrico Tiero, vice portavoce di FdI e presidente della commissione sviluppo economico e attività produttive del Consiglio regionale del Lazio.

“Si tratta di una scritta indegna che non fermerà l’operato di un sindaco che vuole cambiare il volto di una città da anni bloccata nell’immobilismo. Sono certo che queste minacce non fermeranno il suo ottimo lavoro. Mi auguro che gli autori del gesto intimidatorio vengano assicurati alla giustizia. Concludo con un’amara riflessione”.

“Ancora una volta gli amministratori locali vengono attaccati violentemente durante l’espletamento del proprio mandato politico democraticamente esercitato per volere dei propri cittadini. Ritengo necessario aprire una seria riflessione su quanto avviene nella nostra provincia. Occorre tenere alta l’attenzione e contrastare con ogni mezzo la criminalità, diffondendo in tutte le sedi la cultura della legalità” conclude Tiero.