Home NOTIZIE CRONACA Vespa Germanica a Roma, cos’è e come si riconosce

Vespa Germanica a Roma, cos’è e come si riconosce

Sarà per il gran caldo o per i rifiuti che imperversano in città, fatto sta che non fa quasi più notizia il proliferare della vespa Germanica a Roma, così come la Orientalis. Le si trova negli appartamenti, annidate nelle intercapedini e anche in alcuni luoghi simbolo della città.

L’ultimo ritrovamento risale ad alcuni giorni fa all’interno di un centro ippico vicino Trigoria, in via Valle di Perna. In quel caso il rinvenimento è stato da record: nel sottotetto aveva nidificato una colonia di Vespa Germanica.

Vespa Germanica a Roma, parla l’esperto

vespa germanica

Sono stati circa 30mila le vespe ritrovate. Un numero enorme che avrebbe potuto provocare seri danni, come ha sottolineato al Messaggero l’esperto zoofilo Andrea Lunerti: “Come preannunciato nei mesi scorsi, la situazione qui, a Roma, è drammatica”.

Ha aggiunto l’esperto: “Rimuovere la colonia è stata un’operazione minuziosa ma siamo riusciti a neutralizzare tutti gli insetti mentre il nido ( di dimensioni eccezionali) lo abbiamo estratto e posizionato all’interno di una bacheca trasparente”.

Come riconoscere la vespa Germanica

Le vespe germaniche hanno solitamente una lunghezza da 12 mm a 17 mm: hanno un addome peduncolato marrone nerastro e strisce gialle brillanti. Inoltre, hanno marcature nere forti tra cui un segno a forma di freccia nel mezzo dell’addome, macchie nere su entrambi i lati. Le ali sono lunghe e traslucide, le gambe sono gialle e le antenne nere, riporta il sito servizipidstore.it. Inoltre, sono attratte da sostanze zuccherine e possono pungere se disturbate o minacciate.