Home ULTIME NOTIZIE Latina, test variante indiana sulla comunità Sikh

Latina, test variante indiana sulla comunità Sikh

OSPEDALE SPALLANZANI, AVVIO DELLA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE CONTRO IL COVID-19 PER GLI OVER 80 PERSONA ANZIANA PERSONE ANZIANE VACCINAZIONI ANTI CORONAVIRUS CENTRO VACCINALE FILA CODA ATTESA

Dopo i due casi a Bassano, in Veneto, legati alla variante indiana, da questa mattina in provincia di Latina “è in corso una vasta indagine epidemiologica nei confronti della comunità Sikh”. Obiettivo è scongiurare l’arrivo in regione di questa nuova variante del virus, o al limite garantire il tracciamento dei contatti. “C’è la massima collaborazione grazie alla straordinaria opera di mediazione del prefetto di Latina in costante collaborazione e cooperazione con la Asl e le autorità religiose”, ha detto l’assessore Alessio D’Amato. “Siamo in attesa dei risultati e sono in costante contatto con la Asl e il prefetto per valutare l’evolversi della situazione”.

Protezione civile: “Vaccinateci”

Nel frattempo prosegue la campagna vaccinale, ma è scontro tra Regione e protezione civile. I volontari che prestano servizio negli hub chiedono di essere vaccinati, interrompendo le attività al centro di Valmontone. “Ci sembra assurdo che la Regione Lazio voglia rimanere l’unico ente che intenda disattendere alle vaccinazioni dei volontari della protezione civile – spiega in una nota il comitato tecnico – abbiamo prestato la nostra disponibilità ad ogni attività, pur pagando un prezzo elevato in termini di contagiati e deceduti, ma non riceviamo lo stesso trattamento riservato ad altre categorie di volontari”.