32 C
Roma

Ostia Antica, il museo Ostiense riapre al pubblico

Un percorso attraverso dodici sale per raccontare al pubblico la storia e il contesto della città romana di Ostia. Riapre al pubblico il museo Ostiense nel Parco archeologico di Ostia Antica. L’intervento realizzato con un finanziamento Cipe di oltre 3 milioni di euro si è articolato in due momenti: uno relativo ai lavori di adeguamento strutturale e allestimento, l’altro al restauro delle opere inserite nel percorso espositivo.

Ostia Antica, il museo Ostiense riapre al pubblico

Si è svolta questa mattina la cerimonia per la riapertura del Museo Ostiense, alla quale sono intervenuti tra gli altri il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, il direttore generale Musei, Massimo Osanna, e il direttore del Parco archeologico di Ostia Antica, Alessandro D’Alessio.

Il percorso museale si articola in 12 sale su 7 macrotemi: le origini e l’età repubblicana, il potere imperiale, gli spazi civici, la gente, le religioni e i culti, le necropoli del territorio, le forme dell’abitare. Focus specifici riguardano il santuario di via della Foce, i contesti funerari dall’Isola Sacra e lo spazio “dei filosofi”.

inaugurazione riapertura museo ostiense parco archeologico ostia antica
un momento della visita per la riapertura del Museo Ostiense (foto Mic)

Oltre cento le opere restaurate, touchscreen e video nel nuovo percorso espositivo

Sono state oltre cento le opere della collezione permanete interessate da interventi di restauro tra sculture, rilievi, mosaici, pitture. Inoltre la visita del museo è integrata da un apparato multimediale con touchscreen su cui si possono approfondire, attraverso fotografie storiche e disegni conservati negli archivi ostiensi, i principali monumenti e quartieri cittadini.

Un modo per rendere fruibile un patrimonio di documentazione solitamente non visibile. Disponibili anche video di approfondimento con sistema sound shower, cioè con audio direzionato sullo spettatore in modo da non arrecare disturbo agli altri visitatori presenti in sala.

Sangiuliano: “Per comprendere pienamente il ruolo di Ostia nella storia di Roma”

“Questa riapertura è importante non solo per il Parco archeologico di Ostia ma per l’intero sistema museale nazionale – afferma il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano -. All’interno del sito, con un nuovo percorso espositivo e il restauro di numerose opere, è possibile comprendere pienamente il ruolo di Ostia nella storia di Roma.

“I musei – ha aggiunto il ministro – sono la geografia identitaria della nazione. I dati, eccezionali, sull’affluenza resi noti in questi giorni, con 57 milioni di visitatori nel 2023 e oltre il 22 per cento rispetto all’anno precedente, confermano una rinnovata consapevolezza da parte di cittadini e turisti dell’importanza di visitare un sito culturale. L’Italia è una super potenza culturale, un unicum nella storia globale e dobbiamo essere orgogliosi, quando si inaugura un nuovo sito museale, del nostro grande passato”.

D’Alessio: “Parco archeologico Ostia Antica un caposaldo dell’archeologia e della storia dell’arte romana”

“L’intero Parco archeologico, con le monumentali aree dei porti imperiali di Claudio e Traiano e della Necropoli di Porto all’Isola Sacra rappresentano, senza dubbio, un caposaldo dell’archeologia e della storia dell’arte romana, per quel che riguarda sia la produzione scultorea, sia e soprattutto quella musiva e pittorica con opere di altissima qualità del tutto identitarie ed esemplificative della realtà ostiense” dichiara Alessandro D’Alessio, direttore del Parco archeologico di Ostia Antica.

“E lo stesso può dirsi dell’architettura monumentale e dell’edilizia di Ostia, praticamente una summa delle tipologie e delle tecniche costruttive come della decorazione architettonica romana. La prima ambizione del Museo Ostiense è quella di ricomporre, come mai era stato prima e al netto dei pur imprescindibili aspetti museografici, la rete di relazioni, strettissime e biunivoche, che unisce i capolavori e gli altri oggetti esposti ai contesti urbani, infrastrutturali e funerari di pertinenza. Mettere cioè a sistema la città (quella dei vivi e quella dei morti), le sue istituzioni e il suo funzionamento, con la cultura artistica e materiale che ne promanò”.

ULTIME NOTIZIE

Trofeo Terminillo Legend Cup: tra calcio e solidarietà

Trofeo Terminillo Legend Cup, in campo il 30 luglio Il campo sportivo d'Altura, "Enrico Leoncini",...

Rome Startup Week 2024, anticipazioni dell’evento a settembre

La quarta edizione della Rome Startup Week si terrà al Gazometro di Roma il...

Mondo Paralimpico, Arcigli in Thailandia per il Para Table Tennis Training Camp

Mondo Paralimpico, tecnico azzurri impegnato con atleti provenienti da sette Federazioni Il tecnico paralimpico azzurro,...

Max Pezzali in concerto a Roma dal 24 al 26 gennaio

Max Pezzali torna a Roma, dopo il concerto estivo il cantante torna nella Capitale...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Rome Startup Week 2024, anticipazioni dell’evento a settembre

La quarta edizione della Rome Startup Week si terrà al Gazometro di Roma il...

Max Pezzali in concerto a Roma dal 24 al 26 gennaio

Max Pezzali torna a Roma, dopo il concerto estivo il cantante torna nella Capitale...

Lazio, al via ‘Il cinema e le Ville tuscolane’: il programma

"Il cinema e le Ville tuscolane, una festa lunga un anno", iniziativa promossa dall’Istituto...