32 C
Roma

Roma, al Policlinico Umberto I riapre il reparto di oncoematologia pediatrica

Il reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico Umberto I di Roma, chiuso dal 2020, ha riaperto con un team e una struttura rinnovati. “Oggi per noi è un giorno importante e simbolico perché riapriamo un capitolo importante della nostra storia: hanno preso servizio alcuni dirigenti medici e altri seguiranno nei prossimi giorni, così da ricomporre quell’équipe dello storico reparto di oncologia e oncoematologia pediatrica del Policlinico. Ripartiamo nel solco della nostra tradizione”, ha dichiarato Fabrizio d’Alba, direttore generale dell’ospedale, durante l’inaugurazione del reparto e di un nuovo blocco operatorio all’avanguardia. Alla cerimonia erano presenti il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, e la rettrice dell’Università Sapienza, Antonella Polimeni.

Policlinico, inaugurato il reparto di oncoematologia pediatrica

Il dg Fabrizio d’Alba ha dichiarato: “Torneremo ad avere ciò che c’è sempre stato nella nostra storia: un reparto di oncologia ed oncoematologia pediatrica di eccellenza, che saprà superare la discontinuità e la chiusura dei reparti a causa Covid. E a conferma dell’attenzione fattiva che poniamo al rafforzamento della pediatria, potenzieremo la terapia intensiva e la radiologia pediatrica”. Il valore di questa giornata “è anche legato al fatto che Policlinico Umberto I fa un ulteriore passo in avanti rispetto alla presa in carico dei cittadini e per poter dare risposte ai bisogni dei nostri piccoli pazienti”. Oggi, sottolinea d’Alba, “facciamo una cosa in più grazie anche alle scelte programmatorie della Regione Lazio in termini di fabbisogno, che sono state formalizzate e che oggi ci permettono di dire che avremo una chirurgia pediatrica h24 che risponderà alla rete dell’emergenza e che andrà a lavorare in un comparto operatorio completamente rinnovato e modernizzato”.

Ha concluso: “Le sale operatorie inaugurate oggi, di ultimissima generazione confermano questa volontà che va anche nella direzione di rafforzare la formazione dei futuri medici sull’oncoematologia pediatrica. L’investimento è di carattere strategico ed è un investimento di pari valore di quanto speso in tecnologie e ambienti. La nostra oncoemeatologia riparte con una forte integrazione con l’area ematologica che possiede le competenze per il trattamento di pazienti in età pediatrica, e ciò a mio a mio avviso ci permetterà di fare un salto in avanti”.

ULTIME NOTIZIE

Trofeo Terminillo Legend Cup: tra calcio e solidarietà

Trofeo Terminillo Legend Cup, in campo il 30 luglio Il campo sportivo d'Altura, "Enrico Leoncini",...

Rome Startup Week 2024, anticipazioni dell’evento a settembre

La quarta edizione della Rome Startup Week si terrà al Gazometro di Roma il...

Mondo Paralimpico, Arcigli in Thailandia per il Para Table Tennis Training Camp

Mondo Paralimpico, tecnico azzurri impegnato con atleti provenienti da sette Federazioni Il tecnico paralimpico azzurro,...

Max Pezzali in concerto a Roma dal 24 al 26 gennaio

Max Pezzali torna a Roma, dopo il concerto estivo il cantante torna nella Capitale...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Rome Startup Week 2024, anticipazioni dell’evento a settembre

La quarta edizione della Rome Startup Week si terrà al Gazometro di Roma il...

Max Pezzali in concerto a Roma dal 24 al 26 gennaio

Max Pezzali torna a Roma, dopo il concerto estivo il cantante torna nella Capitale...

Immobili di lusso, Roma al secondo posto in Italia

Il mercato immobiliare di lusso in Italia si concentra prevalentemente nelle città di Milano...