29 C
Roma

Caccia nel Lazio, la Regione pubblica il calendario venatorio

La Regione Lazio ha dettato le regole per la stagione di caccia 2024-2025 approvando ufficialmente il Calendario Venatorio. L’annuncio, sancito tramite decreto del presidente, Francesco Rocca, su proposta dell’assessore Giancarlo Righini, è stato reso noto il 17 giugno 2024. La stagione avrà inizio il 15 settembre 2024 e si concluderà il 30 gennaio 2025. Per tutta la durata della stagione, i cacciatori potranno esercitare per tre giorni a settimana, scegliendo tra lunedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica.

Caccia nel Lazio, periodi e specie consentite

Durante la stagione venatoria, la pratica sarà permessa secondo specifici periodi e per determinate specie di selvaggina:

– Dal 15 settembre 2024 al 31 ottobre 2024: quaglia.
– Dal 15 settembre 2024 al 9 dicembre 2024: lepre europea.
– Dal 15 settembre 2024 al 30 dicembre 2024: coniglio selvatico, fagiano, merlo.
– Dal 15 settembre 2024 al 30 gennaio 2025: alzavola, beccaccino, canapiglia, codone, colombaccio, cornacchia grigia, fischione, folaga, frullino, gallinella d’acqua, gazza, germano reale, ghiandaia, marzaiola, mestolone, moriglione, porciglione, volpe.
– Dal 2 ottobre 2024 al 30 dicembre 2024: allodola.
– Dal 2 ottobre al 30 gennaio 2025: beccaccia, cesena, tordo bottaccio, tordo sassello.
– Dal 2 ottobre 2024 al 30 novembre 2024: starna, nelle aree dove è stata accertata la stabilizzazione delle popolazioni introdotte e nelle zone oggetto di gestione attiva secondo i progetti degli ATC.
– Dal 2 novembre 2024 al 30 gennaio 2025: cinghiale.

Cinghiale, la regolamentazione specifica

Per il cinghiale sarà consentito esercitare in specifiche “Zone vocate” assegnate a squadre di caccia al cinghiale in braccata e in girata, e nelle “Zone bianche” (zone non assegnate a squadre autorizzate), dove saranno ammessi i cacciatori non iscritti alle squadre.

Il numero massimo di giornate dedicate alla specie per la stagione 2024-2025 sarà pari a 39, suddivise come segue: 2, 3, 6, 9, 10, 13, 16, 17, 20, 23, 24, 27, 30 novembre; 1, 4, 7, 8, 11, 14, 15, 18, 21, 22, 26, 28, 29 dicembre; 4, 5, 6, 11, 12, 15, 18, 19, 22, 25, 26, 29, 30 gennaio.

Prelievo di altre specie e gestione faunistica

Il prelievo del fagiano sarà consentito dal 15 settembre 2024 al 30 gennaio 2025 nelle aziende faunistico-venatorie che riportano la specie nell’indirizzo faunistico secondo i piani di prelievo approvati dalla Direzione regionale.

Inoltre, nelle aree oggetto di interventi di gestione, il prelievo seguirà le previsioni dei piani proposti dagli ATC e approvati dalla Direzione regionale.

Il prelievo di capriolo, cervo, daino e muflone sarà possibile solo nella forma della caccia di selezione, consentito nelle aziende faunistico-venatorie che riportano queste specie nell’indirizzo faunistico secondo i calendari indicati dall’ISPRA.

Misure di tutela e regolamentazioni specifiche

Con un provvedimento successivo, verrà regolamentato l’esercizio venatorio per il versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, e per l’Isola di Ponza.

Saranno inoltre adottate specifiche misure per la protezione dell’orso bruno marsicano nelle aree critiche, tra cui i Monti del Cicolano, i Monti Ernici, l’area contigua al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, e nelle Zone Speciali di Conservazione dove è presente l’orso bruno.

Limiti di carnieri e tesserini

Per l’intera stagione venatoria 2024-2025, ciascun cacciatore potrà abbattere complessivamente:

– Non più di cinque capi per specie di lepre europea e starna.
– Non più di dieci capi di moriglione.
– Non più di venti capi per specie di beccaccia e fagiano.
– Non più di venticinque capi per specie di alzavola, beccaccino, canapiglia, codone, frullino, marzaiola, mestolone e quaglia.
– Non più di cinquanta capi per specie di allodola, fischione e folaga.
– Non più di cento capi di tordo sassello.

Per esercitare ogni cacciatore dovrà essere munito di un tesserino venatorio valido su tutto il territorio nazionale. Per il prelievo di selezione, sarà previsto uno specifico tesserino.

ULTIME NOTIZIE

Movida, più di 500 controlli della polizia locale nel weekend

Nel solo fine settimana la Polizia Locale di Roma Capitale ha eseguito circa 500...

Rissa furibonda alla metro Barberini: 5 arresti

Esplodono il caos e la violenza alla stazione Barberini della metropolitana di Roma, dove...

“Marco Violi responsabile dell’attentato a Trump”: l’incredibile fake news fa il giro del mondo

Una vicenda incredibile ha visto coinvolto il giornalista e youtuber romano Marco Violi, responsabile...

Nuovo furto a casa Nasti-Zaccagni: rubati gioielli e Rolex

Ancora un furto a casa di Mattia Zaccagni e Chiara Nasti. Domenica pomeriggio, l'influencer...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

“Transplant Sport Italia” ai giochi europei: conferenza stampa al Campidoglio

Manca poco agli European Transplant Sport Championships (ETSC) 2024, l’evento multi sportivo che vedrà...

Sciopero trasporti Roma, giovedì 18 luglio mezzi a rischio per 4 ore

Nuovo sciopero dei trasporti: giovedì 18 luglio mezzi pubblici a rischio a Roma per...

La matematica è un problema nel Lazio: i risultati dei test Invalsi

I risultati dei Test Invalsi del 2024 evidenziano carenze nella matematica per gli studenti...