29.3 C
Roma

Spaccio droga nelle case popolari a Latina sul modello di Tor Bella Monaca: 11 arresti

Donne come vedette per “proteggere” lo spaccio di droga tra le case popolari di Latina. Un traffico gestito, tra i quartieri Nicolosi e Campo Boario, da un’organizzazione composta principalmente da donne che faceva capo alla famiglia Di Silvio per portare sulle piazze di spaccio del capoluogo hashish e cocaina. Porte blindate e feritoie nelle case occupate, sul modello dei gruppi criminali di Scampia e Tor Bella Monaca.

Spaccio droga nelle case popolari a Latina: 11 arresti

E’ scattato nella mattinata di oggi 18 giugno, il blitz del Comando Provinciale dei Carabinieri di Latina che hanno arrestato 11 persone, 8 delle quali donne. Su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, il Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Latina insieme al NORM-Sezione Operativa e con l’apporto del Raggruppamento Aeromobili Carabinieri di Pratica di Mare, dal Nucleo Cinofili di Ponte Galeria, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Roma nei confronti di 11 persone gravemente indiziate, a vario titolo, di appartenere ad un’associazione finalizzata al traffico di stupefacenti.

Le indagini

L’attività di indagine, condotta tra il dicembre del 2021 ed il luglio del 2022, trae origine dalle informazioni che un appartenente alla famiglia indagata ha deciso di fornire alla DDA di Roma. Sono seguiti servizi di osservazione, attività di indagine classica affiancata da attività tecnica di intercettazione, visione di immagini da telecamere appositamente installate e da mirati riscontri.

Gli episodi di traffico di sostanze stupefacenti ricostruiti nel corso delle indagini, si collocano nel contesto di un’associazione locale costituita allo scopo di acquistare, detenere e commercializzare, nella città di Latina, in particolare nei quartieri “Campo Boario” e “Nicolosi” ingenti quantitativi di hashish e cocaina.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini il gruppo che faceva capo alla famiglia Di Silvio di Latina, si occupava del traffico di stupefacenti. Business criminale nel quale hanno preso parte, tra gli altri, soggetti già recidivi: chi con il ruolo di capo, promotore e finanziatore e chi con il ruolo di semplice partecipe dell’associazione. L’associazione riusciva così a rifornire le piazze di spaccio di Latina, quasi h/24, utilizzando le donne della famiglia come “vedette”.

ULTIME NOTIZIE

Frosinone, finisce 6-0 il primo test amichevole | Doppietta di Marchizza

L'era Vivarini comincia con un sonoro 6-0 del Frosinone contro la città di Mondragone...

Giubileo, Gualtieri: “Siamo al 90% degli interventi essenziali”

A Palazzo Chigi si è tenuta ieri sera la quattordicesima riunione della Cabina di...

Lorenzo di Livio: “Quest’anno il livello del girone C è aumentato. Essere capitano del Latina è motivo di grande orgoglio”

Il figlio d'arte e capitano del Latina Calcio, Lorenzo di Livio, ha presentato la nuova stagione...

Diplomatico e corriere della droga: colpito da mandato di arresto internazionale

Diplomatico e, al contempo, anche corriere della droga: colpito da mandato di arresto internazionale...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Diplomatico e corriere della droga: colpito da mandato di arresto internazionale

Diplomatico e, al contempo, anche corriere della droga: colpito da mandato di arresto internazionale...

Roma dichiara guerra ai lucchetti: rimossi 7 quintali in giro per la città

Nell'ambito delle attività quotidiane volte alla tutela dell'ambiente e al decoro urbano, gli agenti...

Incendio Farla a Latina, i dati Arpa nella norma

L'incendio scoppiato tra il 15 e il 16 luglio a Latina, che ha coinvolto...