35 C
Roma

Bando cestoni rifiuti energia solare: Ama vuol chiudere entro il 2025

Bando cestoni rifiuti energia solare: Ama vuol chiudere entro il 2025. Posizionarli in modo strategico, nel territori, con precisi stanziamenti e una pianificazione che sia ‘intelligente’ e con tempistiche chiare.

C’è il bando per i nuovi cestoni dei rifiuti a energia solare. Ama ne vorrebbe 1600  e l’obiettivo è quello di collocarli tutti sul territorio entro gennaio 2025. Il maggior numero del quantitativo dovrebbe servire i municipi I e II.

Lo stanziamento? Venti milioni di euro; questo il valore complessivo della gara per i cestoni per i rifiuti “intelligenti” e auto compattanti, che verranno alimentati a energia solare, e collegati in rete.

Bando cestoni rifiuti energia solare: gli obiettivi di Ama

A seguito di un’ampia prima fare sperimentale di 68 apparecchi collocati a Marzo nelle aree del centro storico ora Ama ne cerca, attraverso un  bando in scadenza a fine mese, addirittura 1600. Di questi, stando quanto precisato nel disciplinare di gara, 604 servirebbero i municipi dell’area centrale (I e II), 531 invece municipi del quadrante nord, ovest e sud (III, XV, XI, XII, XIII, XIV, VIII, IX, X) e  altri 465 i municipi dell’area est (IV, V, VI, VII). Dovrebbe essere di circa 20 milioni di euro il valore complessivo dell’appalto.

Quali sono le diversità in relazione ai cestini tradizionali? In primis non sono secchioni per la raccolta differenziata ma cestini per i rifiuti piccoli, “da passeggio”. Per questo la gran parte del quantitativo verrà colloato nelle zone a più alta affluenza turistica, anche e in vista del Giubileo.

Cestoni da passeggio in vista Giubileo

Il sindaco Gualtieri ha voluto prenere spunto, forse, da quanto fatto anche in altre città d’Italia: cestoni da 120 e da 240 litri che compattano i rifiuti al loro interno attraverso una pressa sorretta da un pannello fotovoltaico a energia solare, che abbassa fino a 8 volte la volumetria stessa dell’immondizia. Il servizio implica una raccolta dati attraverso piattaforme digitali così da determinare ottimizzazioni di svuotamento per un servizio di certo più efficiente.

Si tratta poi di cestoni “anti intrusione”, con i led e i sensori che rilevano i quantitativi all’interno e dicono in tempo reale tramite app all’80% lo stato di ‘salute’. Ama punta a posizionarli 1600 entro gennaio 2025, iniziando la prima consegna a novembre 2024.

ULTIME NOTIZIE

Parigi 2024, da Giuffrida a Coiro: i romani alle Olimpiadi

Tanti i romani alle Olimpiadi di Parigi 2024. Tanti talenti nuovi e le certezze,...

Stadio Olimpico, siglato l’accordo tra Corepla e Sport e Salute per rendere gli eventi più sostenibili

Parte il progetto mirato a ottimizzare l’eco-sostenibilità degli eventi tenuti allo Stadio Olimpico di...

La matematica è un problema nel Lazio: i risultati dei test Invalsi

I risultati dei Test Invalsi del 2024 evidenziano carenze nella matematica per gli studenti...

Trastevere Calcio, rinnova il capitano Massimo

Trastevere Calcio, Massimo resta in amaranto Il Trastevere Calcio annuncia il rinnovo del capitano, Emiliano...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Stadio Olimpico, siglato l’accordo tra Corepla e Sport e Salute per rendere gli eventi più sostenibili

Parte il progetto mirato a ottimizzare l’eco-sostenibilità degli eventi tenuti allo Stadio Olimpico di...

Manuela Petrangeli, oggi il funerale a Roma

Centinaia di persone si sono riunite alla Basilica di Santa Maria della Salute a...
00:01:24

Lazio autorizza agricoltori ad abbattere cinghiali

Nel Lazio gli agricoltori potranno abbattere i cinghiali che invadono i loro terreni. Lo...