35 C
Roma

Accoltellato durante lite a Vigne Nuove: 27enne arrestato

Un uomo di 49 anni è stato accoltellato durante una lite avvenuta nella zona Vigne Nuove a Roma. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Monte Sacro hanno arrestato un uomo di 27 anni, già noto alle forze dell’ordine, per tentato omicidio. La vittima è stata trasportata in ospedale in condizioni critiche e sottoposta a un intervento chirurgico. Le indagini hanno svelato che la lite, proseguita per tutta la notte tramite messaggi e minacce, è culminata in un violento scontro fisico. Il 27enne ha tentato di depistare le indagini, ma le prove raccolte hanno portato al suo arresto.

Uomo accoltellato: dinamica della lite

Il drammatico evento ha avuto luogo il 12 giugno in via Giovanni Pastrone. La lite tra il 49enne e il 27enne, caratterizzata da minacce e tensioni, è iniziata con uno scambio di messaggi e si è intensificata durante la notte.

La vittima è stata invitata dall’aggressore a presentarsi sotto casa sua per un chiarimento, che si è trasformato in un’aggressione violenta. Le urla durante il conflitto hanno attirato l’attenzione dei residenti, che hanno assistito alla scena e allertato le autorità. La vittima, colpita all’addome, è stata trovata sanguinante e in gravi condizioni.

L’intervento dei carabinieri e il tentativo di depistaggio

I Carabinieri, giunti rapidamente sul posto, hanno inizialmente ascoltato il 27enne che ha cercato di sviare le indagini raccontando una versione non credibile dei fatti.

Il giovane ha dichiarato che il 49enne era stato vittima di una rapina da parte di due sconosciuti, ma le indagini approfondite condotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Roma Monte Sacro hanno rapidamente smentito questa versione.

Le prove raccolte sul luogo del crimine hanno dimostrato l’infondatezza delle affermazioni dell’aggressore.

Accoltellato a Vigne Nuove: raccolta delle prove

Durante la perlustrazione dell’area dove l’uomo è stato accoltellato, i Carabinieri hanno rinvenuto un coltello da cucina nascosto tra le siepi. L’arma, lunga 28 cm e con evidenti tracce di sangue, è stata fondamentale per confermare il coinvolgimento del 27enne nell’aggressione.

Le testimonianze dei residenti, che avevano assistito alla scena dalla finestra, hanno ulteriormente corroborato le accuse contro il giovane, noto per comportamenti violenti e precedenti penali.

Arresto e convalida del Tribunale

Raccolti sufficienti elementi indiziari, i Carabinieri hanno proceduto all’arresto del 27enne, già sottoposto a misure cautelari per altre vicende. Il giovane è stato trasferito nel carcere di Regina Coeli.

Il Tribunale di Roma ha successivamente convalidato l’arresto, riconoscendo la gravità del reato di tentato omicidio. La vittima, intanto, è stata ricoverata all’ospedale Sandro Pertini, dove è stata operata per una lesione polmonare e una frattura costale sinistra, e rimane in prognosi riservata.

ULTIME NOTIZIE

Trastevere Calcio, rinnova il capitano Massimo

Trastevere Calcio, Massimo resta in amaranto Il Trastevere Calcio annuncia il rinnovo del capitano, Emiliano...

Manuela Petrangeli, oggi il funerale a Roma

Centinaia di persone si sono riunite alla Basilica di Santa Maria della Salute a...

Lazio autorizza agricoltori ad abbattere cinghiali

Nel Lazio gli agricoltori potranno abbattere i cinghiali che invadono i loro terreni. Lo...

“Roma antica in ostaggio”

“Soccombere al "diktat automobilistico", in una città strangolata dal traffico, trasformare le archeologie dell'antica...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Manuela Petrangeli, oggi il funerale a Roma

Centinaia di persone si sono riunite alla Basilica di Santa Maria della Salute a...

Roma, teatro e musica al Municipio X: parte ‘Teatro Arena Domma’

'Disney 100', il musical tributo, inaugura domani la rassegna culturale 'Teatro Arena Domma –...

Salute mentale in età evolutiva, al via progetto innovativo a Roma

Roma in prima fila per il benessere mentale dei più piccoli. Sono state infatti...