24.2 C
Roma

Ritorna “Buffalo”, la danza contemporanea al Macro di Roma

Dal 19 al 20 giugno, il Macro – Museo di Roma d’Arte Contemporanea, ospiterà ‘Buffalo‘, la rassegna di danza contemporanea diretta da Michele Di Stefano. Questo evento, frutto di una collaborazione tra il Teatro di Roma e l’Azienda Speciale Palaexpo, offrirà nuove esperienze artistiche attraverso undici spettacoli, tra cui tre titoli internazionali. Le esibizioni, che si svolgeranno negli spazi progettati dall’architetta Odile Decq, vedranno protagoniste compagnie innovative e sperimentali, mettendo in relazione arte e spazi museali.

Buffalo, programma ricco di performance inedite

‘Buffalo’ propone un programma articolato che abbraccia la coreografia contemporanea in vari ambienti del Macro, dal foyer all’auditorium, dalla galleria vetrata al tetto. La rassegna si aprirà il 19 giugno con Silvia Rampelli/Habillé d’eau che presenterà ‘M o n o’, un’azione site specific che esplora la percezione e la realtà.

Seguiranno gli spagnoli Aurora Bauzà e Pere Jou con ‘I am (T) Here’, una performance che indaga la relazione tra corpo e voce, realizzata in collaborazione con Alessandro Sciarroni. La serata proseguirà con ‘L’attacco del clone’ del duo Barokthegreat, una riflessione sullo sdoppiamento tra cinema e realtà.

Innovazione e sperimentazione sul palco

Il 20 giugno, la programmazione si aprirà con Simone Lorenzo Benini e il suo spettacolo ‘E poi entrarono i cinghiali’, un’esplosione sonora che esplora la libertà corporea. Seguirà Eleonora Sedioli con ‘Voodoo’, un assolo ideato da Lorenzo Bazzocchi che porta il pubblico in uno stato di trance.

La giornata continuerà con Roberta Mosca e Canedicoda in ‘Incertezza di fase’, un viaggio attraverso l’incertezza come forma di relazione. Antonio Tagliarini, con ‘Emersione n. 2’, inviterà Gaia Ginevra Giorgi a un dialogo sonoro-performativo che sfida la percezione della realtà.

Performance internazionali in prima italiana

Tra gli appuntamenti più attesi di ‘Buffalo’ ci sono le esibizioni della compagnia belga Tumbleweed, che presenterà due spettacoli in prima italiana, e ‘Iam (T)Here’ di Aurora Bauzà e Pere Jou.

Questi artisti esploreranno nuove modalità di interazione tra corpo, spazio e voce, offrendo al pubblico esperienze sensoriali uniche. Angela Rabaglio e Micaël Florentz chiuderanno entrambe le giornate con le loro performance ‘The Gyre’ e ‘A very eye’, che combinano movimenti intrecciati e coinvolgimento diretto del pubblico.

Una vetrina per la danza contemporanea

‘Buffalo’ si conferma come una vetrina imprescindibile per la danza contemporanea, offrendo un’occasione unica per vedere all’opera alcuni tra i protagonisti più innovativi della scena internazionale.

La rassegna punta a rompere i confini tra diversi linguaggi artistici, promuovendo un dialogo tra performer e spettatori e valorizzando il potenziale espressivo della danza. 

ULTIME NOTIZIE

Incendio al deposito farmaceutico Farla a Latina: le immagini del rogo (VIDEO)

Un grave incendio ha colpito lo stabilimento della cooperativa Farla, specializzata nella distribuzione di...

Roma, ancora un’ondata di caldo, emergenza da bollino rosso

Roma, ancora un'ondata di caldo in arrivo con emergenza da bollino rosso. Caldo da...

Andersson, Ds Djurgardens: “Dahl? La Roma non si è fatta sentire”

Il ds del Djurgardens, Bosse Andersson, ha commentato le voci di mercato che vedrebbero Samuel Dahl...

Lazio, Lotito risponde alle accuse: “Abbiamo speso più della Juventus. Greenwood? Se i tifosi lo vogliono mettano i soldi”

Al termine del consiglio federale della FIGC, Claudio Lotito si è espresso sulle critiche ricevute...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Roma, ancora un’ondata di caldo, emergenza da bollino rosso

Roma, ancora un'ondata di caldo in arrivo con emergenza da bollino rosso. Caldo da...

Classifica sindaci, come si è piazzato Gualtieri

Classifica sindaci, il primo cittadino di Roma Gualtieri è terz'ultimo in Italia: perse in...

Roma, spara 4 colpi per gelosia: ecco dove e cosa è successo

Spari a Roma, ma a quanto pare a salve, e per della mera gelosia....