29.7 C
Roma

Roma, truffa del finto poliziotto per derubare turisti e raggirare anziani

Si fingevano poliziotti con tanto di “placca” di riconoscimento fasulla ma efficace per derubare turisti e truffare anziani nella zona della stazione Termini a Roma. Il primo caso è stato lo scorso 30 maggio quando un uomo in visita nella capitale è stato imbrogliato da due uomini che fingendosi poliziotti lo avevano poi derubato.

Roma, truffa del finto poliziotto per derubare turisti e anziani

Il furto è stato però immortalato dalle telecamere di videosorveglianza di un palazzo in via Principe Amedeo visionate dagli agenti che hanno fatto scattare le indagini. Sono stati quindi intercettati dai poliziotti che li hanno seguiti portando alla luce il modus operandi dei due infine arrestati per possesso di segni distintivi contraffatti.

Intercettati

Nei giorni scorsi, gli agenti del Commissariato Viminale, durante un servizio specifico, hanno intercettato in via Principe Amedeo, gli stessi due uomini notati nei filmati del 30 maggio scorso e li hanno seguiti.

Leggi anche: Guidonia, continua a perseguitare la ex nonostante il braccialetto elettronico

Mentre si dirigevano verso la stazione Termini hanno accertato che i due, in più circostanze, colloquiavano pretestuosamente con alcuni passanti probabilmente per carpirne informazioni.

I distintivi usati per fingersi agenti con scritto “Guardia Urbana Barcellona”

Poco dopo, in via Volturno, i due hanno adocchiato una coppia di coniugi anziani e li hanno subito seguiti avvicinandoli all’altezza di piazza della Repubblica, dove hanno conversato per alcuni minuti e, dopo poco, uno di essi ha estratto il portafoglio come se volesse esibire il distintivo.

Gli investigatori, avendo già visto lo stesso “modus operandi”, sono immediatamente intervenuti bloccandoli e trovandoli in possesso di due scudetti distintivi con scritto “Guardia Urbana Barcellona”.

Gli arresti

I poliziotti hanno successivamente accompagnato i soggetti presso gli uffici del Commissariato, li hanno identificati, due romeni di 52 e 63 anni, e li hanno tratti in arresto perché gravemente indiziati del reato di possesso di segni distintivi contraffatti. L’autorità giudiziaria, su richiesta della Procura, ha convalidato gli arresti.

ULTIME NOTIZIE

Sanità, report sulle liste d’attesa: il Lazio tra le regioni che forniscono online gli aggiornamenti

Riuscire a comprendere i tempi di attesa nel sistema sanitario italiano è una sfida...

Roma, adesca bimba 8 anni con i dolci e la violenta: arrestato vicino di casa

I dolci offerti in diverse occasioni fino a riuscire ad attirare una bimba di...

Castel Romano, 68enne scomparso ritrovato dalla Polizia Locale

Un uomo di 68 anni di nazionalità spagnola, scomparso da diversi giorni, è stato...

Lotito incontrerà Gualtieri per lo stadio Flaminio | La Lazio cerca l’accordo

Tiene banco la situazione di un nuovo stadio per la Lazio. Alcuni giorni fa il...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Roma, adesca bimba 8 anni con i dolci e la violenta: arrestato vicino di casa

I dolci offerti in diverse occasioni fino a riuscire ad attirare una bimba di...

Castel Romano, 68enne scomparso ritrovato dalla Polizia Locale

Un uomo di 68 anni di nazionalità spagnola, scomparso da diversi giorni, è stato...

Si finge poliziotto, ordina le pizze e non paga: arrestato

Un uomo di 57 anni è stato arrestato a Roma per aver truffato diversi...