29.3 C
Roma

Roma, chiusa struttura ricettiva in zona Termini: il motivo

La Polizia Locale di Roma Capitale ha eseguito la chiusura di una struttura ricettiva vicino alla stazione Termini a seguito del mancato rispetto del provvedimento che ne vietava l’attività. Il gestore, cittadino straniero di 51 anni, era già stato sanzionato più volte per diverse irregolarità amministrative. Gli agenti hanno apposto i sigilli alla struttura e ulteriori accertamenti per altri presunti illeciti sono in corso.

Intervento della Polizia Locale di Roma: chiusa struttura ricettiva

La Polizia Locale di Roma Capitale ha eseguito un intervento nella zona della stazione Termini per chiudere una struttura ricettiva che non aveva ottemperato al provvedimento che vietava di proseguire l’attività.

L’azione è stata eseguita in base a una determinazione dirigenziale rilasciata dalla Direzione Turismo del Dipartimento Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda.

Gli agenti del Gssu (Gruppo Sicurezza Sociale Urbana) e del I Gruppo Centro della Polizia Locale hanno proceduto ad apporre i sigilli alla struttura, il cui gestore, cittadino di nazionalità straniera di 51 anni, era già stato sanzionato più volte per varie irregolarità amministrative.

Irregolarità e sanzioni

Il gestore della struttura ricettiva era stato sanzionato più volte per irregolarità amministrative varie, tra cui l’aumento della capienza ricettiva, condizioni igienico-sanitarie critiche, mancata esposizione della tabella dei prezzi, e assenza del percorso antincendio.

Inoltre, era stato sanzionato per la mancata comunicazione alla Regione Lazio degli arrivi e delle partenze dei turisti. Queste irregolarità hanno portato alla decadenza del titolo abilitativo ad esercitare, come disposto dalla determinazione dirigenziale rilasciata dalla Direzione Turismo. Ulteriori accertamenti per altri presunti illeciti sono tuttora in fase di svolgimento.

Ulteriori accertamenti

La chiusura della struttura ricettiva è stata accompagnata da ulteriori accertamenti per altri presunti illeciti che sono tuttora in fase di svolgimento.

Questi accertamenti sono finalizzati a verificare eventuali altre violazioni delle normative amministrative e di sicurezza da parte del gestore della struttura.

ULTIME NOTIZIE

Frosinone, finisce 6-0 il primo test amichevole | Doppietta di Marchizza

L'era Vivarini comincia con un sonoro 6-0 del Frosinone contro la città di Mondragone...

Giubileo, Gualtieri: “Siamo al 90% degli interventi essenziali”

A Palazzo Chigi si è tenuta ieri sera la quattordicesima riunione della Cabina di...

Lorenzo di Livio: “Quest’anno il livello del girone C è aumentato. Essere capitano del Latina è motivo di grande orgoglio”

Il figlio d'arte e capitano del Latina Calcio, Lorenzo di Livio, ha presentato la nuova stagione...

Diplomatico e corriere della droga: colpito da mandato di arresto internazionale

Diplomatico e, al contempo, anche corriere della droga: colpito da mandato di arresto internazionale...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Diplomatico e corriere della droga: colpito da mandato di arresto internazionale

Diplomatico e, al contempo, anche corriere della droga: colpito da mandato di arresto internazionale...

Roma dichiara guerra ai lucchetti: rimossi 7 quintali in giro per la città

Nell'ambito delle attività quotidiane volte alla tutela dell'ambiente e al decoro urbano, gli agenti...

Incendio Farla a Latina, i dati Arpa nella norma

L'incendio scoppiato tra il 15 e il 16 luglio a Latina, che ha coinvolto...