33.5 C
Roma

Roma, fabbrica pistola con stampante 3D: arrestato 20enne. Sui social video odio razziale e inviti alla violenza

Una pistola fabbricata con la stampante 3D, una carabina ad aria compressa, coltello e munizioni. Un mini arsenale scoperto a Roma nella casa di un 20enne che postava in chat video di odio razziale, aggressioni alle persone di colore e inviti alla violenza. Proprio per quelle immagini il ragazzo italiano classe 2004 era attenzionato dalla polizia che ieri lo ha arrestato per fabbricazione e detenzione di arma clandestina.

Roma, fabbrica pistola con stampante 3D: arrestato 20enne. Sui social video odio razziale e inviti alla violenza

L’operazione è stata svolta dalla Digos della Questura di Roma, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, con il fondamentale contributo del personale specializzato della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione e affiancata dal Servizio di Polizia Postale.

31.05.2024 DIGOS fotoLOGO

 

La perquisizione

L’arresto è scattato a seguito di una perquisizione personale, domiciliare ed informatica, quando è stata rinvenuta la pistola prodotta artigianalmente. Il giovane l’avrebbe costruita con una stampante 3D che aveva acquistato in precedenza. Entrambe sequestrate dalla polizia.

Trovato anche un coltello, carabina ad aria compressa e munizioni: sequestrato materiale informatico

Nel corso della perquisizione gli agenti hanno trovato componenti di uso comune utili alla realizzazione dell’arma e materiale necessario alla ricarica delle cartucce, 25 cartucce già caricate. Trovati inoltre numerosi bossoli ed ogive per la fabbricazione di altre munizioni, un coltello di 30 cm, della polvere da sparo ed una carabina ad aria compressa. E’ stato sequestrato anche materiale informatico che sarà sottoposto ai necessari approfondimenti ed analisi.

I video postati su Telegram

Il giovane arrestato era già al centro delle indagini da parte della Digos capitolina e della Procura di Roma perché su Telegram spiegano gli investigatori “diffondeva video di aggressioni a persone di colore, di stragi compiute per motivi di odio razziale ed inviti a commettere atti di violenza”.

Inoltre “sempre sul web aveva acquisito nozioni per la costruzione di armi da fuoco, acquistato materiale di uso comune utile alla costruzione di armi, diffuso video in cui mostrava il perfetto funzionamento di un’arma FGC-9 verosimilmente da lui prodotta con una stampante 3D e diffuso, altresì, video inerenti decapitazioni”.

ULTIME NOTIZIE

Lazio-Triestina, le probabili formazioni

Questa la probabile formazione della Lazio, che scenderà in campo alle ore 18 nell'ultimo...

Lillo e gli AC/HD in concerto a Villa Ada

Un mix tra rock e comicità, per far scatenare e per fare ridere. È...

Trofeo Terminillo Legend Cup: tra calcio e solidarietà

Trofeo Terminillo Legend Cup, in campo il 30 luglio Il campo sportivo d'Altura, "Enrico Leoncini",...

Rome Startup Week 2024, anticipazioni dell’evento a settembre

La quarta edizione della Rome Startup Week si terrà al Gazometro di Roma il...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Ex rimessa Atac di San Paolo. Approvata memoria per riconversione in casa mobilità

Arriva l’ok dalla Giunta di Roma Capitale ad una memoria con cui si dà...

Coppia gay aggredita a cinghiate a Roma: il racconto

Una coppia gay è stata brutalmente aggredita lo scorso fine settimana a Roma. Mattia...

Bloccati due furgoni carichi di rifiuti pericolosi ad Ardea

I Carabinieri della Stazione di Marina Tor San Lorenzo, insieme alla Tenenza di Ardea...