32.1 C
Roma

Cassette postali addio a Roma, il motivo della decisione storica

Cassette postali addio a Roma: un pezzetto dei ricordi dell’epoca che fu, e che in parte è ancora oggi, ci lascia. Nella Capitale è stata presa una decisione che chiude, di fatto, una lunga stagione di missive e ricordi, e di abitudini che, forse, oggi sembrano essere un pò troppo anacronistiche. Per quanto l’amarcord sia un valore prezioso, il motivo della decisione storica, però, a Roma, arriva dalla constatazione dei fatti. Quali?

Roma, addio alle cassette postali, ecco il motivo

Cassette postali fin troppo degradate e fin troppio poco utilizzate: nelle strade del centro si prepara l’addio di uno dei pezzi della nostra storia urbana. Nuove “cassette smart” in arrivo, però, andranno a cambiare le abitudini di chi ancora è avvezzo a quelle tradizionali. Un’operazione che del resto è stata approcciata da tempo e che mira alla  razionalizzazione del numero, eccessivo rispetto al reale uso.

A Roma ci sono oltre 1400 “cassette d’impostazione”. Sono usata per spedire cartoline e lettere e sono sparse in tutto il territorio dell’Urbe. Ma sono fin troppe rispetto al reale uso. Altro guaio è che vengono vandalizzate, diventando una sorta di raccoglitore di tutt’altro che non siano lettere o cartoline.

Cassette delle poste a Roma, care e poco usate, è addio

Costose e poco utilizzate, piene di adesivi che nulla hanno a che fare con il loro uso, e in condizioni di degrado imbarazzante. Le cassette postali rappresentano un ricordo della Roma che fu, ma anche un costo. A parte la spesa di gestione e cura, Poste Italiane deve anche occuparsi del sotto utilizzo. Un problema che l’azienda ha già affrontato avviando un piano su scala nazionale. A Roma il problema in particolare è molto avvertito nel municipio I.

Come mai proprio il municipio I? Per una faccenda numerica in primis: è lì che è presente il 18% delle cassette rosse. Siccome il suo territorio è considerato Patrimonio Unesco. Poste italiane, nel corso di una seduta che la presidente della commissione bilancio, Nathalie Naim, ha affrontato il problema.

Razionalizzazione delle cassette delle poste a Roma

La commissione è stata convocata anche in quanto, in municipio I, è stata protocollata una mozione per la rimozione, sostituzione e riorganizzazione. Ecco, in base al nuovo piano di razionalizzazione delle 600 cassette di nuova generazione, 25 dovrebbero essere installate a Roma e in modo particolare nelle zone considerate più in ‘difficoltà’ì. Di queste almeno la metà dunque nelle strade del centro. si tratta di cassette “smart” con uno schermo e di un dispositivo interno che permette di sapere se siano vuote o meno. In pratica parliamo di un’applicazione che concede di eliminare i viaggi a vuoto e il sottoutilizzo.

ULTIME NOTIZIE

Roma tra migliori città per studenti universitari

Roma, insieme a Milano e Torino, è tra le migliori città studentesche italiane, nella...

Incendio al Palazzaccio, Corte di Cassazione evacuata

Un incendio è divampato poco prima del mezzogiorno all'interno di alcuni uffici al terzo...

Tenta di arrampicarsi su Fontana di Trevi, bloccato

Voleva salire su uno dei cavalli ornamentali della Fontana di Trevi, ma è stato...

Piromane al centro di Roma, colto con petardo in tasca

Piromane al centro di Roma, beccato perfino con petardo in tasca. Paura nel cuore della...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

00:01:02

Roma tra migliori città per studenti universitari

Roma, insieme a Milano e Torino, è tra le migliori città studentesche italiane, nella...
00:00:59

Incendio al Palazzaccio, Corte di Cassazione evacuata

Un incendio è divampato poco prima del mezzogiorno all'interno di alcuni uffici al terzo...
00:01:03

Tenta di arrampicarsi su Fontana di Trevi, bloccato

Voleva salire su uno dei cavalli ornamentali della Fontana di Trevi, ma è stato...