21.6 C
Roma

‘Attraversamenti – La via Appia tra pietra e visione’, manifestazione al via dal 30 maggio

‘Attraversamenti – La via Appia tra pietra e visione’ questo il nome della manifestazione che per più di un mese porterà a Roma una serie di eventi. Nello specifico sulla via Appia. Dal 30 maggio al 12 luglio, ‘Attraversamenti – La via Appia tra pietra e visione’, offrirà un itinerario di spettacoli, approfondimenti e performance dedicato alla Regina Viarum.

Promosso dal Parco Archeologico dell’Appia Antica con il sostegno del Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo, il progetto è ideato in collaborazione con la Rete dei Teatri di Pietra.

L’evento prevede dieci appuntamenti che spaziano tra teatro, musica, danza, botanica, scienze mediche e arte della cura, e si svolgeranno in due luoghi straordinari del Parco Archeologico dell’Appia Antica: la Chiesa di San Nicola, situata presso il Mausoleo di Cecilia Metella, e il Ninfeo della Villa dei Quintili.

Via Appia protagonista di una serie di eventi

Il direttore del Parco Archeologico dell’Appia Antica, Simone Quilici spiega così la manifestazione: “Attraversamenti si fonda sullo stesso principio espresso dal Parco ‘la fusione tra natura e cultura che il paesaggio esprime. Il programma porta dunque lo spettacolo dal vivo e la fusione tra le arti nel pieno rispetto del luogo, senza forzarne la natura e senza sovrastrutture che lo trasformino, ma al contrario nella piena comprensione dello spazio nel quale la performance si svolge. Il pubblico potrà così immergersi in questa simbiosi, cogliendo il senso profondo dei luoghi”.

Aggiunge Aurelio Gatti, curatore del progetto: “Abbiamo scelto il titolo della rassegna pensando non solo alla funzione originaria della Regina Viarum come mezzo di connessione fisica tra un luogo e l’altro, ma anche perchè l’atto stesso dell’attraversare amplifica la nostra realtà, si traduce in esperienza e conoscenza e quindi in vita. Il programma ha immaginato il Parco archeologico non solo come magnifico palcoscenico nel quale percepire la connessione tra passato e presente, ma per rimettersi in connessione con la Natura e aprirsi alla conoscenza attraverso nuove e inedite narrazioni, antiche e contemporanee, delle arti performative”.

ULTIME NOTIZIE

Il Quartiere Coppedè

Il Quartiere Coppedè, il più intrigante e misterioso dei quartieri romani. I simboli del Coppedè Con...

SPECIALE – Grand Prix Storico di Roma, sport e passione allo Stadio dei Marmi

Il bianco brillante dei marmi del Foro Italico ha fatto da sfondo al 3°...

Speciale – Premio Anna Magnani 2024

Anna Magnani, icona della cinematografia mondiale ed immagine della Città Eterna: da 10 anni...

Anzio, avvicinano anziani al centro commerciale e li derubano: arrestate 2 ragazze. Caccia alle complici

Avvicinavano gli anziani in visita al centro commerciale di Anzio e con la scusa...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Roma, al via Melodie in Villa: fino al 28 luglio concerti dalla musica classica all’etnica

Ville e parchi di Roma si animano di musica fino al 28 luglio: concerti...

Cannes a Roma Mon Amour, il meglio del festival dal 24 al 30 giugno al cinema: il programma

Torna Cannes a Roma Mon Amour, una rassegna che offre al pubblico la possibilità...

Ebraica, il Festival Internazionale di Cultura torna a Roma: il programma

Il Festival Internazionale di cultura ebraica, noto come Ebraica, torna anche quest'anno per la...