24.3 C
Roma

Ostia, i 3 chioschi vincitori del bando per Capocotta: l’annuncio di Gualtieri

Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, accompagnato dall’assessora all’Ambiente Sabrina Alfonsi, ha annunciato i vincitori del bando per la gestione di tre chioschi a Capocotta: Mediterranea, Dar Zagaia e Porto di Enea. Una giornata definita “storica” dal sindaco, poiché segna “un importante passo verso la legalità amministrativa e la valorizzazione ambientale e turistica della costa romana”. Parallelamente, sono iniziate le demolizioni dei chioschi ‘Settimo Cielo‘ e ‘Mecs‘, con l’obiettivo di garantire un servizio efficiente per la stagione balneare in corso.

Annuncio dei vincitori del bando per Capocotta

Roberto Gualtieri ha spiegato i dettagli del bando per la gestione dei chioschi di Capocotta, che non veniva rinnovato da 24 anni.

Il chiosco Dar Zagaia (Lotto A) è stato assegnato alla ditta Pianelli, con un canone annuo di 52 mila euro. La base d’asta iniziale di 32 mila euro è stata ribassata a 25 mila euro, ma con l’aggiunta della manutenzione delle dune, il costo complessivo è salito.

Il chiosco Mediterranea (Lotto B) è stato affidato alla cooperativa Crea, con un canone annuo di 40 mila euro, dopo una base d’asta iniziale di 27 mila euro ridotta a 20 mila euro.

Il Porto di Enea (Lotto D) è andato al raggruppamento Fonte Ostiense il Melograno, con un canone annuo di 45 mila euro.

Demolizioni e nuove strutture

Le demolizioni dei chioschi ‘Settimo Cielo’ e ‘Mecs’ sono iniziate parallelamente all’annuncio dei vincitori.

Il chiosco ‘Settimo Cielo’, danneggiato da una mareggiata e ricostruito abusivamente, e il ‘Mecs’, distrutto da un incendio pochi mesi fa, saranno sostituiti con strutture prefabbricate.

Un bando light per la gestione temporanea di quattro mesi è stato pubblicato per garantire servizi essenziali durante la stagione estiva. 

Il bando di Capocotta

Gualtieri ha sottolineato che il bando per i chioschi di Capocotta ha ricevuto una partecipazione significativa, con 50 domande presentate.

Il bando riguardava la gestione dei chioschi, la manutenzione delle dune, la pulizia, la ristorazione e i servizi di sorveglianza per gli sport acquatici. Non si trattava, invece, di concessioni per la spiaggia, poiché Capocotta è una riserva naturale.

“L’Oasi naturista ha fatto ricorso al presidente della Repubblica: sicuramente questa stagione la faranno. Poi agli esiti dei ricorsi, la concessione andrà rimessa a bando e riallineata agli altri lotti di Capocotta” ha dichiarato l’assessora capitolina all’ambiente Sabrina Alfonsi.

“E un momento storico per Roma, la cittadinanza e gli imprenditori. Il bando infatti consente una tranquillità di 6 anni, rinnovabile per altri 6, con la possibilità di fare investimenti e non trascinarsi all’interno di un luogo. Storico anche perché ci siamo riusciti nel tempi che avevamo annunciato, ovvero fine maggio” ha aggiunto l’assessora.

ULTIME NOTIZIE

Festa del Cinema di Roma, il commento di Nastasi dopo le parole di Gualtieri

Festa del Cinema di Roma, il commento di Nastasi dopo le parole di Gualtieri....

Diodato a Venere in Musica, domani il concerto evento

Diodato a Venere in Musica, domani il concerto evento. Torna, con la terza edizione,...

Morcheeba show a Venere in Musica

Morcheeba show a Venere in Musica: in un contesto di assoluta adrenalina e di grande...

Ecco quali sono i giochi sul web che coinvolgono di più gli italiani

A proposito dell’intrattenimento videoludico odierno si potrebbero citare mille fonti che adempiono a questa...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Sanità, Rocca: “Con il Giubileo ci dobbiamo far trovare pronti per 30 milioni di pellegrini”

“Nessuna integrazione era stata fatta per i nostri anziani”, così il presidente della Regione...

Regione Lazio, presentazione del Bando Energia il 19 giugno

Il 19 giugno, nella Sala Tevere della Regione Lazio, verrà presentato il Bando Energia.,...

Roma, Gualtieri: “Molti cantieri chiuderanno a dicembre”

È stato necessario creare un’app per tenere conto di tutti i cantieri aperti a...