22.3 C
Roma

Da Roma a Fondi per svaligiare una banca: presa banda rapinatori

Da Roma alla provincia di Latina per mettere a segno un colpo da oltre 60mila euro. Tre uomini sono finiti in manette con l’accusa di aver rapinato nel pomeriggio del 17 gennaio scorso una filiale della Banca di Credito Cooperativo del Circeo e del Privernate a Fondi.

Da Roma a Fondi per svaligiare una banca: presa banda rapinatori

All’alba di questa mattina, mercoledì 15 maggio, i poliziotti della Squadra Mobile di Latina e del Commissariato di Fondi, con la collaborazione della Squadra Mobile di Roma, hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di tre italiani residenti nella provincia di Roma, due di 56 anni e un terzo di 54 anni.

Secondo quanto ricostruito i rapinatori dopo aver minacciato i dipendenti con un coltello, attesero per circa 40 minuti l’apertura della cassa temporizzata per prendere circa 64mila euro e fuggire con il bottino.

Le indagini

L’attività di indagine è iniziata con l’analisi delle immagini registrate dalle telecamere della banca, di alcuni esercizi commerciali della zona e del circuito di videosorveglianza cittadino.

E’ stato così possibile non solo ricostruire il sopralluogo effettuato dai rapinatori due giorni prima del colpo ma anche indirizzare le indagini su di alcuni soggetti pregiudicati per reati specifici, riconosciuti dai dipendenti della banca nel corso delle individuazioni fotografiche.

Leggi anche: Roma, pestato e rapinato in un bar a Tor Pignattara, non aveva offerto da bere: arrestati 6 ragazzi

Sono stati analizzati inoltre i tabulati telefonici dei cellulari degli indagati, appurando che i tre avevano una stratta relazione e la presenza nel corso del sopralluogo, l’avvicinamento e la fuga dall’obiettivo.

Nelle conversazioni intercettate c’erano inoltre riferimenti criptici sia sulla rapina del 17 gennaio, sia su altri progetti criminosi e alla ricerca di armi. Sono quindi scattati numerosi servizi di osservazione e pedinamento nei confronti degli indagati.

Perquisizioni

Nella mattinata di oggi è stato inoltre eseguito un decreto di perquisizione emesso dalla locale Procura della Repubblica nei confronti dei tre indiziati e di una 35enne, denunciata per ricettazione in ragione della possibile disponibilità di parte della refurtiva depredata il 17 gennaio scorso.

Uno degli indagati è stato rintracciato in provincia di Livorno, mentre gli altri due sono stati trovati a casa.

Al termine degli atti di rito, sono stati portati presso le case circondariali di Livorno, Velletri e Civitavecchia a disposizione dell’autorità giudiziaria.

ULTIME NOTIZIE

Festa del Cinema di Roma, il commento di Nastasi dopo le parole di Gualtieri

Festa del Cinema di Roma, il commento di Nastasi dopo le parole di Gualtieri....

Diodato a Venere in Musica, domani il concerto evento

Diodato a Venere in Musica, domani il concerto evento. Torna, con la terza edizione,...

Morcheeba show a Venere in Musica

Morcheeba show a Venere in Musica: in un contesto di assoluta adrenalina e di grande...

Ecco quali sono i giochi sul web che coinvolgono di più gli italiani

A proposito dell’intrattenimento videoludico odierno si potrebbero citare mille fonti che adempiono a questa...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Piromane al centro di Roma, colto con petardo in tasca

Piromane al centro di Roma, beccato perfino con petardo in tasca. Paura nel cuore della...

Roma, segue una donna a casa e la violenta nei lavatoi del palazzo: arrestato 32enne

Sfuggita alle molestie per strada aveva cercato rifugio nel palazzo di casa, ma il...

Va in vacanza e abbandona la madre disabile che muore di stenti: arrestata la figlia

Invece di occuparsi della madre invalida e non autosufficiente ha fatto le valige per...