15.6 C
Roma

Consultori, quel servizio tutt’altro che garantito

Quando si parla di consultori, si dovrebbe andare ben al di là del solo tema “aborto”

Qui il servizio realizzato per la puntata di Non solo Roma del 9 maggio 2024.

La legge n. 194/78 ad alcuni potrebbe dire poco, ma per altri rappresenta un passaggio storico fondamentale. È la legge che al primo articolo recita: “Lo  Stato garantisce il diritto alla procreazione  cosciente e responsabile, riconosce il valore sociale della maternità e tutela la vita umana dal suo inizio.” Al secondo comma, invece, si menziona l’interruzione volontaria della gravidanza a cui, secondo la stessa legge, una donna può ricorrere in una struttura pubblica entro i primi 90 giorni di gestazione nel caso in cui la gravidanza, il parto o la maternità possano mettere in pericolo la salute psichica o fisica della donna.

La legge n 194/78, in un periodo dai contorni valoriali diversi, depenalizzava l’aborto e disciplinava le sue modalità di accesso. Tre anni prima, con la legge del 29 luglio 1975, la n 405, si istituivano i consultori, ossia quei servizi sociosanitari integrati di base che rappresentano uno strumento fondamentale per attuare tutti gli interventi previsti a tutela della salute della donna.

Nei consultori non si parla solo di aborto

Nonostante siano passati quasi 50 anni, questo servizio previsto per le donne dalla legge è tutt’altro che garantito perché – ad esempio – nella Asl Roma 2, quattro consultori su venti non funzionano a pieno e per di più c’è mancanza di personale.

In Italia il servizio è gestito e organizzato dalle varie regioni, fornito istituzionalmente dalle ASL e rientra tra le prestazioni del Servizio sanitario nazionale. Questo a testimonianza del fatto che, quando si parla di consultori, si dovrebbe andare ben al di là del solo tema “aborto” perché in queste strutture si fornisce assistenza psicologica e sociale a chi vi fa ricorso, si tutela la salute della donna e del frutto del concepimento, di divulgazione delle informazioni – come rimanda il termine stesso “consultorio” -, ma la realtà è che l’argomento desta ancora molto scalpore e divide l’opinione pubblica e le masse, come avvenuto ultimamente dopo l’approvazione da parte del Senato della presenza di gruppi pro vita nei consultori.

ULTIME NOTIZIE

Ritorna “Buffalo”, la danza contemporanea al Macro di Roma

Dal 19 al 20 giugno, il Macro - Museo di Roma d’Arte Contemporanea, ospiterà...

Rapina in casa del manager da falsi finanzieri: bottino da 300mila euro

La mattina del 13 giugno, un manager romano di 56 anni è stato vittima...

Spaccio eroina nella Capitale, pusher pendolare in manette

Spaccio eroina nella Capitale, pusher pendolare in manette: dove, esattamente? E come sono andati...

Il Mistero del Campanile

Focus sul mistero del campanile di Bassano in Teverina. Il mistero del campanile di Bassano Racconteremo...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Il Mistero del Campanile

Focus sul mistero del campanile di Bassano in Teverina. Il mistero del campanile di Bassano Racconteremo...

Polis – I Misteri di Bassano – Puntata di Giovedì 13 Giugno 2024

I misteri di Bassano in Teverina sono i protagonisti di questa puntata. I misteri di...

Economia, Regione Lazio al fianco delle imprese della cooperazione internazionale

https://www.youtube.com/watch?v=lgzBxnkA9Yk Per tracciare un percorso verso la sostenibilità e la crescita socioeconomica non si può...