15.6 C
Roma

La libertà di stampa nella sua Giornata mondiale

Di Schino: «La giornalista e il giornalista, quando è sottopagato, non è più libero. C’è un’altra libertà di stampa che bisogna assolutamente tutelare, ossia quando mettono il bavaglio alla stampa»

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.” Lo dice la Costituzione che, come legge fondamentale dello Stato italiano, tutela il dovere di informare. Il lavoro dei media, in particolare, continua però ad essere minacciato su tutti i fronti, compreso nel quotidiano impegno del giornalista che, per mestiere e per passione, coltiva e difende il diritto all’informazione di tutti i cittadini.

La giornata del 3 maggio è dedicata proprio a celebrare e a riflettere sullo stato di salute della libertà di stampa nel mondo e i dati diffusi come ogni anno da Reporters Sans Frontières non sono rassicuranti, se è vero che l’informazione libera è minacciata e non soltanto nei regimi totalitari.

«La giornata mondiale della libertà di stampa – ha detto Maurizio Di Schino, giornalista e componente della Giunta Fnsi – è una giornata per ricordare che è quotidiana la lotta dei giornalisti per mantenere saldo il dovere di informare, un dovere che è riconosciuto dall’articolo 21 della Costituzione e in questo momento nel nostro settore il lavoro è diventato una merce pagata al ribasso».

Un mestiere sottopagato, ma con tante responsabilità e che vede nel salario quindi una limitazione della libertà stessa, come ha ricordato anche la segretaria generale della Fnsi, Alessandra Costante, riflettendo su quanto una collaborazione – pagata tre euro al pezzo – possa minare la libertà di stampa.

«La giornalista e il giornalista, quando è sottopagato, quando non è pagato, non è più libero. C’è un’altra libertà di stampa che bisogna assolutamente tutelare e bisogna battersi per difenderla: quando mettono il bavaglio alla stampa, quando i grandi poteri vogliono mettere il bavaglio alle giornaliste e giornalisti. Questo non va bene perché è una minaccia alla costituzione».

La libertà di stampa: Reporter Senza Frontiere

Dall’ultimo rapporto annuale sulla libertà di stampa mondiale prodotto da Reporter Senza Frontiere, la libertà di stampa è minacciata proprio dalle autorità politiche, ossia da coloro che dovrebbero esserne i garanti. In un contesto globale con colori sempre più foschi, l’Italia risulta al 46° posto: qui – secondo tale report – alcuni gruppi politici alimenterebbero odio e sfiducia nei confronti dei giornalisti, ma il problema è ancora più globale. Gli attori politici, in tre quarti dei Paesi presi in considerazione, risultano spesso coinvolti nella propaganda o nelle campagne di disinformazione.

Riflettere è, quindi, la prima cosa da fare e una giornata mondiale serve proprio a questo, a smuovere le coscienze del cittadino e di chi svolge quotidianamente questo mestiere.

ULTIME NOTIZIE

Spaccio eroina nella Capitale, pusher pendolare in manette

Spaccio eroina nella Capitale, pusher pendolare in manette: dove, esattamente? E come sono andati...

Il Mistero del Campanile

Focus sul mistero del campanile di Bassano in Teverina. Il mistero del campanile di Bassano Racconteremo...

Polis – I Misteri di Bassano – Puntata di Giovedì 13 Giugno 2024

I misteri di Bassano in Teverina sono i protagonisti di questa puntata. I misteri di...

Economia, Regione Lazio al fianco delle imprese della cooperazione internazionale

https://www.youtube.com/watch?v=lgzBxnkA9Yk Per tracciare un percorso verso la sostenibilità e la crescita socioeconomica non si può...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Il Mistero del Campanile

Focus sul mistero del campanile di Bassano in Teverina. Il mistero del campanile di Bassano Racconteremo...

Polis – I Misteri di Bassano – Puntata di Giovedì 13 Giugno 2024

I misteri di Bassano in Teverina sono i protagonisti di questa puntata. I misteri di...

Economia, Regione Lazio al fianco delle imprese della cooperazione internazionale

https://www.youtube.com/watch?v=lgzBxnkA9Yk Per tracciare un percorso verso la sostenibilità e la crescita socioeconomica non si può...