20.8 C
Roma

Balneari, oggi la manifestazione a Roma

In piazza per spingere il governo a varare una legge che ponga fine al disordine attuale sulle concessioni balneari. Oggi a Roma, in piazza Santi Apostoli, si è tenuto un incontro convocato dal Sindacato Italiano Balneari, affiliato a Fipe/Confcommercio, che ha visto la partecipazione di migliaia di imprenditori provenienti da ogni angolo del paese.

Con l’avvicinarsi della stagione estiva, circa 30.000 imprese balneari e 100.000 lavoratori diretti si trovano nell’incertezza riguardo al loro futuro.

Balneari, Rustignoli: “Grandissima partecipazione”

Maurizio Rustignoli, presidente di Fiba Confesercenti ha dichiarato: “La manifestazione dei balneari a Roma ha visto una grandissima partecipazione degli operatori di tutta Italia, nonostante lo sciopero generale abbia messo in difficoltà molte delegazioni. Una dimostrazione straordinaria di grande unitarietà e compattezza per chiedere al Governo di legiferare, nel più breve tempo possibile, al fine di mettere ordine e ridare certezze al comparto”.

Spiega ancora: “La nostra richiesta è l’emanazione immediata di una legge che riorganizzi completamente il settore, come precedentemente anticipato. Il prossimo atto legislativo dovrà stabilire chiaramente i criteri che determinano il valore autentico delle nostre imprese. Ripeto: si tratta di una questione di dignità: non si deve degradare e mortificare il tessuto imprenditoriale. È essenziale assicurare un futuro lavorativo stabile a innumerevoli imprese, per lo più gestite da famiglie. Servono soluzioni immediate per prevenire il tracollo dell’offerta turistica balneare nazionale”.

In merito alla manifestazione il Sib ha dichiarato ieri: “Non contro il governo, ma per sollecitare le Istituzioni nazionali a legiferare con urgenza, è necessario superare il caos amministrativo e mettere in sicurezza un importante settore economico del Paese. Bisogna assolutamente salvaguardare il modello della balneazione attrezzata che il mondo ci invidia”.

Ha aggiunto il sindacato: “La deadline per le concessioni demaniali marittime è fissata per il 31 dicembre 2024 e, in assenza di nuovi provvedimenti, i comuni stanno organizzando i bandi per la riassegnazione delle spiagge, uno diverso dall’altro. In questo clima di attesa l’unica certezza è data dalla mappatura ufficiale delle coste italiane: il Governo ha stabilito che solo il 33% dei nostri litorali sia occupato da concessioni”.

ULTIME NOTIZIE

Festival Cinema d’iDEA 2024: celebrazione del cinema femminile a Roma

Dal 16 al 21 giugno 2024, Roma ospiterà l'8ª edizione del Festival Cinema d’iDEA...

Incendio di cassonetti a Prati: l’allarme dei residenti

Giovedì 13 giugno, nel quartiere Prati di Roma, un incendio ha distrutto quattro cassonetti...

A Montalto di Castro, Tarquinia e Civitavecchia arrivano gli esperti di sviluppo

Qui la copertina che introduce al tema della puntata di Extra del 13 giugno 2024. https://www.youtube.com/watch?v=WE7Hvi2OkCE Avere un...

Mobilitazione di Coldiretti Lazio contro i danni causati dai cinghiali

La Coldiretti Lazio ha organizzato una mobilitazione a Roma per affrontare l’emergenza causata dai...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

A Montalto di Castro, Tarquinia e Civitavecchia arrivano gli esperti di sviluppo

Qui la copertina che introduce al tema della puntata di Extra del 13 giugno 2024. https://www.youtube.com/watch?v=WE7Hvi2OkCE Avere un...

Mobilitazione di Coldiretti Lazio contro i danni causati dai cinghiali

La Coldiretti Lazio ha organizzato una mobilitazione a Roma per affrontare l’emergenza causata dai...

Giubileo, la Cisl lancia l’allarme caldo: serve sicurezza nei cantieri

Nei prossimi giorni, Roma si troverà ad affrontare una grave ondata di caldo con temperature...