21.6 C
Roma

‘Wessel Huisman e lo spazio generoso’ in mostra al Parco del Colosseo

La mostra personale di Wessel Huisman (nato a Breda nel 1954), intitolata “Wessel Huisman e lo spazio generoso”, apre oggi al pubblico e sarà visitabile fino a lunedì 27 maggio 2024. La mostra si svolge nei suggestivi ambienti del Chiostro di Santa Maria Nova, situato a Roma presso il Parco archeologico del Colosseo.

Il progetto espositivo è promosso dal Parco archeologico del Colosseo, con il patrocinio della Santa Sede e dell’Ambasciata dei Paesi Bassi.

“Wessel Huisman e lo spazio generoso”, mostra a Roma

La mostra presenta una serie di dipinti ispirati a luoghi famosi, interni di chiese, piazze e aree archeologiche di Roma. I dipinti esposti sono il frutto di una serie di istantanee fotografiche, catturate come semplici “appunti” di viaggio, che ritraggono una città straordinaria, in grado di rivelarsi sempre in modi nuovi ed emozionanti. Questa rivelazione è resa possibile dalla luce, elemento centrale nella poetica artistica di Wessel Huisman, che non solo ci restituisce la storia come ricordo, ma anche come un’esperienza intensa e vitale, grazie all’emozione che la qualità della luce stessa può suscitare.

Il Direttore del Parco archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo, parla così del progetto: “Nel lavoro di indagine condotto dall’artista si riconosce un’originale passione per il passato, declinata in elementi astratti e figurativi nonché in una luce brillante fortemente suggestiva. Specializzato in paesaggi urbani moderni, in cui si concentra sulla luce e sulla prospettiva, Wessel Huismann presenta in questa mostra continui rimandi fra passato e presente in un’ottica contemporanea, senza alcuna volontà provocatori bensì lasciando allo spettatore la semplice scoperta delle proprie emozioni. Aspetti profondamente affini – continua il Direttore – alla vocazione e alle attività del Parco archeologico del Colosseo da sempre orientate alla creazione di un proficuo dialogo fra arte antica, archeologia e creatività contemporanea”.

Francesco Buranelli, Presidente della Commissione Permanente per la Tutela dei Monumenti Storici ed Artistici della Santa Sede, dichiara in merito alla mostra: “Quando, alla Biennale Internazionale di Arte Contemporanea di Firenze del 2013, conobbi Wessel Huisman rimasi folgorato dai suoi paesaggi nordici. Subito ne colsi le potenzialità e se lo invitai a Roma per cimentarsi con la tradizione del vedutismo storico romano che affonda le sue radici proprio in quello fiammingo tardo cinquecentesco. Quasi dieci anni dopo, presentiamo il risultato di questa ricerca. Una serie di dipinti ispirati a luoghi famosi, a interni di chiese, piazze e aree archeologiche di Roma, nati da una successione di istantanee fotografiche, scattate come semplici ‘appunti’ di viaggio di una straordinaria città capace di mostrarsi e di svelarsi in modo sempre nuovo ed inatteso”.

ULTIME NOTIZIE

Il Quartiere Coppedè

Il Quartiere Coppedè, il più intrigante e misterioso dei quartieri romani. I simboli del Coppedè Con...

SPECIALE – Grand Prix Storico di Roma, sport e passione allo Stadio dei Marmi

Il bianco brillante dei marmi del Foro Italico ha fatto da sfondo al 3°...

Speciale – Premio Anna Magnani 2024

Anna Magnani, icona della cinematografia mondiale ed immagine della Città Eterna: da 10 anni...

Anzio, avvicinano anziani al centro commerciale e li derubano: arrestate 2 ragazze. Caccia alle complici

Avvicinavano gli anziani in visita al centro commerciale di Anzio e con la scusa...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Roma, al via Melodie in Villa: fino al 28 luglio concerti dalla musica classica all’etnica

Ville e parchi di Roma si animano di musica fino al 28 luglio: concerti...

Cannes a Roma Mon Amour, il meglio del festival dal 24 al 30 giugno al cinema: il programma

Torna Cannes a Roma Mon Amour, una rassegna che offre al pubblico la possibilità...

Ebraica, il Festival Internazionale di Cultura torna a Roma: il programma

Il Festival Internazionale di cultura ebraica, noto come Ebraica, torna anche quest'anno per la...