Home NOTIZIE POLITICA Regione Lazio, ok a commissione speciale sul Pnrr: pronti 120 miliardi

Regione Lazio, ok a commissione speciale sul Pnrr: pronti 120 miliardi

pnrr

Il Consiglio regionale del Lazio ha votato all’unanimità un ordine del giorno che segna un passo significativo nella gestione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) nella regione, attraverso l’istituzione di una commissione ad hoc. L’assemblea, presieduta da Antonello Aurigemma, ha convenuto sulla sua creazione con l’obiettivo di assicurare la massima chiarezza nell’attuazione del piano di investimenti. Tale decisione è emersa durante una seduta straordinaria alla Pisana, in cui è stato anche esaminato lo stato di attuazione del Pnrr nel Lazio.

Di cosa si occuperà la commissione

L’ordine del giorno, votato all’unanimità, impegna il Consiglio regionale a istituire una commissione speciale dedicata al monitoraggio e all’implementazione del Pnrr. Inoltre, la Giunta è sollecitata a mantenere relazioni trasparenti e condivise con il Consiglio regionale, garantendo chiarezza sui processi di spesa, l’iter di attuazione e le eventuali proposte di revisione del Piano.

Il Presidente della Giunta regionale si è impegnato a rendere rapporti periodici ogni sei mesi al Consiglio regionale sull’andamento dell’attuazione del Pnrr nel Lazio, rafforzando inoltre la collaborazione con i comuni e gli attuatori locali nel processo di attuazione e revisione del Piano.

Sanità come priorità per il Pnrr

Il dibattito alla Pisana si è concentrato sullo stato attuale del Pnrr, con particolare attenzione alla sanità. Le opposizioni hanno sollevato preoccupazioni, sottolineando la necessità di affrontare le sfide, specialmente in relazione alla carenza di personale.

Il Presidente della Regione, Francesco Rocca, ha accolto il dibattito favorevolmente, dichiarando che la Regione è attualmente in linea con gli obiettivi di attuazione del Piano, nonostante le difficoltà.

Rocca ha annunciato la rimodulazione della parte del Piano relativa alla sanità, avvenuta in collaborazione con i direttori, e ha riconosciuto la necessità di affrontare il tema cruciale della carenza di personale.

Il Presidente si è impegnato a condividere con il Consiglio tutti gli sviluppi nell’attuazione del Piano. Ha anche menzionato l’interlocuzione in corso con il Bambino Gesù riguardo al Forlanini e ha aperto alla possibilità di costituire una commissione ad hoc per l’attuazione del Pnrr, rispettando le decisioni del Consiglio. Inoltre, Rocca ha annunciato l’istituzione di una Cabina di regia nei prossimi giorni.

I progetti del Pnrr

L’ordine del giorno ha evidenziato che il Pnrr prevede 220 mila progetti, con un budget complessivo di circa 120 miliardi di euro, di cui più della metà è destinata all’Italia. Questo investimento rappresenta un elemento chiave per la ripresa economica, e il successo o l’insuccesso del Piano in Italia può influenzare il risultato complessivo.

Attualmente, il governo italiano ha inviato una proposta di revisione del Piano alla Commissione europea, in attesa di approvazione. L’Italia ha già ricevuto 85 miliardi di euro nel contesto del Pnrr, e progetti finanziabili per la sola città di Roma ammontano a 4,9 miliardi di euro.