Home NOTIZIE CRONACA Aggressione ai Castelli Romani, vigilantes fast food picchiato da un gruppo di...

Aggressione ai Castelli Romani, vigilantes fast food picchiato da un gruppo di giovani

Ristoratore aggredito a Roma, aveva chiesto a una senza tetto di allontanarsi
immagine di repertorio

“Non potete entrare in bagno”. Sarebbe stato questo il motivo che ha scatenato un’aggressione nei confronti di un vigilantes di un fast food ai Castelli Romani. La guardia giurata dopo l’orario di chiusura del negozio è stato malmenato a calci e pugni da una band di giovanissimi che l’avrebbero preso a pugni per poi scappare su due auto. L’uomo è stato medicato in ospedale e ne avrà per qualche giorno. Intanto sono scattate le indagini per ricostruire quanto accaduto e rintracciare i responsabili.

Aggressione ai Castelli Romani, vigilantes fast food picchiato da un gruppo di giovani

I fatti sono accaduti sabato scorso in via dei Volsci a Velletri. Secondo quanto riporta il Messaggero, il gruppo di ragazzi sarebbe arrivato al McDonald’s in serata dopo l’orario di chiusura e avrebbero chiesto alla guardia giurata di usare il bagno. 

Davanti al no del vigilantes, i giovani avrebbero aggredito l’uomo prima verbalmente e poi fisicamente prendendolo a pugni. Poi si sarebbero allontanati su due auto. L’allarme al 112 ha fatto intervenire sul posto gli agenti del commissariato di Velletri che ora indagano per risalire all’identità degli aggressori, un gruppo di circa sette ragazzi.

Il precedente a Marino

Aveva negato l’uso del bagno anche il cassiere di un minimarket di Marino picchiato e costretto a fuggire da 4 persone lo scorso 15 luglio. L’uomo aveva detto ad una donna entrata nel negozio che la toilette era inagibile, ma la spiegazione non è bastata. Così secondo quanto ricostruito dai carabinieri, nel negozio la donna è tornata insieme ad atri quattro uomini che dopo aver scardinato la porta di ingresso facendola cadere sul cassiere, lo avrebbero malmenato costringendolo alla fuga.

Il gruppo non si è fermato ed ha continuato a danneggiare il locale e, dopo aver frantumato il vetro di un frigorifero, si sono impossessati di varie lattine e bottiglie di bevande alcoliche per far perdere le loro tracce.

nega l'uso del bagno del minimarket e viene pestato
i carabinieri di Castel Gandolfo

Alla chiusura delle indagini i Carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal Gip del Tribunale di Velletri, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 4 persone (tutti italiani, di cui una donna, di età compresa tra i 20 e i 54 anni), e denunciato a piede libero una quinta persona. Sono ritenuti responsabili, in concorso tra loro, dei reati di lesioni personali aggravate e furto aggravato in danno di un cassiere di un minimarket di Marino, di nazionalità bengalese.